Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

CONCORSO AD 11 POSTI DI CONSIGLIERE PARLAMENTARE ALL'ARS
610 messaggi, letto 50374 volte

Registrati per aggiungere questa o altre pagine ai tuoi Preferiti su Mininterno.

Torna al forum  - Rispondi    


Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21 - Successiva >>

Da: Mario78  18/11/2018 16.27.38
Ciao Fulsere
In merito alla laurea triennale, il bando di concorso fa riferimento al diploma di laurea oltre naturalmente alla laurea specialistica (LS) e/o magistrale (LM).
Chi nel mio caso è dunque in possesso della Laurea in Scienze dell'Amministrazione della durata di tre anni , non può partecipare a detto concorso? Credo che tale titolo sia identificato come diploma di laurea. O sbaglio?
Rispondi

Da: ilpulcinopio  18/11/2018 16.41.39
No diploma di laurea si intende laurea vecchio  ordinamento per quanto mi risulta
Rispondi

Da: Per Fulsere18/11/2018 17.25.49
è possibile reperire il nuovo Statuto unico dei dipendenti del Parlamento?
Dato che l'ordinamento del personale dell'ARS si adegua a quello del Senato, immagino tu sia in grado di dirci come reperirlo.
Grazie!
Rispondi

Da: Fulsere 18/11/2018 20.27.40
iCaro Mirk840,non conosco il sistema Fratini, ma essendo egli un giurista rinomato sono certo sia più che adeguato.

Caro PerFulsere,
Non credo ci siano  problemi.
Ufficialmente no di certo. Se passi agli orali mantieni un profilo basso...

Caro Marco,  escludo certamente che  siano ammessi candidati con la triennale.
Mi dispiace.
A breve usciranno altri concorsi per diplomati,  potrai fare quelli, e là le tue conoscenze ti aiuteranno.

Non dispongo dello statuto unico del personale del Parlamento. Dovrebbe trovarsi nella sezione amministrazione trasparente. Se non c'è  scrivi. Te lo debbono dare.

Bacioni,
Fulsere
Rispondi

Da: Speranza199118/11/2018 21.55.43
Ciao a tutti, ho una domanda relativa alle eventuali prove preselettive; dal testo del bando mi pare di capire che i quiz verteranno su tutte le materie del bando, comprese dunque quelle previste per l'orale. Mi confermate ciò o le preselettive avranno ad aggetto solo le materie delle prove scritte (come sarebbe più logico secondo me)?
Rispondi

Da: Assembleare  1  - 18/11/2018 22.32.32
Ma in ogni caso c'è una banca dati da sciropparsi a memoria
Rispondi

E' uscita l'App ufficiale di Mininterno per Android.
Scaricala subito GRATIS!

Da: Ghgh 18/11/2018 23.06.46
Ma il voto minimo del titolo di studio come in questo caso 105/110 verrà fatto anche con il concorso per diplomati? E quanto sarà il requisito 95/100 ? Booo
Rispondi

Da: Tiresia42 19/11/2018 00.27.53
Un pronostico: la prova preselettiva non avrà mai luogo. Perché si svolga dovrebbero pervenire oltre 2200 domande, numero decisamente troppo elevato per un concorso all'ARS. Posizione sicuramente molto ben retribuita, sebbene il concorso non sia neanche lontanamente paragonabile, in termini di selettività, a quello per Camera e Senato, dove le richieste saranno molto di più e la competizione assai più spietata. In termini di prestigio ovviamente lavorare in Parlamento è tutto un altro mondo rispetto a essere dipendenti di un Consiglio regionale (per quanto quello siciliano rivendichi il suo status di Parlamento).
Rispondi

Da: Fulsere  1  1  - 19/11/2018 08.23.57
Concordo in pieno con quanto scritto dal gentile Tiresia.
Per fornire un dato storico, nel 2005, quando fu bandito quello che poi vinsi, le domande presentate col limite del 110 di voto di laurea furono così poche da indurre la Presidenza a riaprire i termini abbassando il limite a 105,  e anche così e pur essendo aperto anche ai laureati in Storia e Lettere i candidati furono circa 400 e quelli poi presentarsi effettivamente circa 200.
Immagino quindi che stavolta, avendo per di più ristretto l'ambito alle sole lauree giuridiche ed avendo abbassato ancora la soglia d'età da 45 a 40 anni assai difficilmente ci saranno quelle 2201 domande che farebbero scattare la preselezione.

Quindi studiate direttamente per gli scritti: ci saranno 200 candidati o meno, tutti palermitani o al massimo siciliani,  e chi vince avrà, in disparte il prestigio eventuale della istituzione, che a me personalmente interessa relativamente poco, un lavoro sicuro, sereno e assai ben pagato in un clima amichevole e tranquillo con colleghi garbati e preparati, escluso me, ovviamente...
Che non è poco, di questi tempi.
Studiate e venite a provare.  Se dovesse andar male avrete arricchito comunque la vostra preparazione e sarete più preparati per i prossimi concorsi, all'Ars o altrove.
Di studio non è mai morto nessuno...
Dicono...
Bacioni,
Fulsere
Rispondi

Da: Funz19/11/2018 08.52.57
Grazie ancora Fulsere, pensi che per un non siciliano possa comunque valerne la pena?
Rispondi

Da: Ghgh 19/11/2018 09.05.56
Ma il voto minimo del titolo di studio come in questo caso 105/110 verrà fatto anche con il concorso per diplomati? E quanto sarà il requisito 95/100 ?
Rispondi

Da: rispondo a Ciao 1  - 19/11/2018 09.28.48
No, non esistono equivalenti concorsi nelle altre regioni le quali seguono le leggi previste dallo Stato sul reclutamento e quindi per effetto della privatizzazione del pubblico impiego le regole sono quelle del dlgs 165 quindi concorsi per laureati di funzionario con stipendi che sono  simili ai ministeriali e concorsi per dirigenti che non vengono mai banditi e se banditi annullati o revocati subito per mille caville  ricorsi, etc
Sebbene in quasi tutte le regioni i Consigli regionali costituiscano una amministrazione a sé, none esistono in nessuna regione stipendi simili all'ARS per figure professionali accessibili solo con la laurea e senza aver ricoperto prima incarichi dirigenziali

Lo scandalo ARS è già stato esaminato anche in diverse trasmissione televisive, ancor più scandaloso far uscire un concorso quando da quasi tutte le parti si è auspicato una cambiamento con delibera del Consiglio di Presidenza che faccia venir meno questa anacronistica e iniqua  equiparazione agli sti9epndi dei consiglieri parlamentari del Senato.
Si tratta di norme assolutamente decontestualizzate, si presume che nel 2018 l'epoca dei feudi, dei Borboni, dei vessilli e delle costituzioni partigiane siano finite eppure la regione siciliana continua..Inoltre la giunta della regione siciliana che poi è quella che svolge il vero lavoro, quello esecutivo rispetto alla cittadinanza, ha stipendi simili a quelli della altre regioni, quindi proprio è ingiustificabili che all'interno di uno stesso ente pubblico, un un funzionario laureato prenda 1600 euro al mese e un suo collega pari titoli che lavoro qualche decina di metri in altro palazzo dello stesso ente ne prenda da subito 3200 anche se ora c'è la riduzione del 20% per poi arrivare a fine carriera a guadagnare cifre assurde per lavori burocratici..
Intendiamoci già quelli di Camera e Senato sono stipendi non giustificati, ma che stiamo parlando di un medico che salva la vita umana?
stiamo parlando di normali burocrati che sanno a memoria i regolamenti parlamentari che fanno opera di consulenza che qualsiasi laureato in giurisprudenza potere fare applicandosi....

pertanto davvero risulta incomprensibile come possano perpetuarsi sacche di privilegio rispetto  poi ad accessi al pubblico impiego per figure che richiedono i medesimi titoli e prove pressoché identiche ed equiparabili
Rispondi

Da: Scatman 19/11/2018 11.04.50
Scusa.. Non partecipare se ti fa tanto ribrezzo.
Rispondi

Da: Dubitoergosum 19/11/2018 11.07.32
Io sono interessata. Son in difficoltà in ordine ai testi da prendere con riferimento al diritto parlamentare ed all'ordinamento regionale. Analogo problema ho nell'individuare un buon testo di storia d'Italia e della Sicilia dal 1860 ad oggi...
Qualsiasi suggerimento in proposito sarebbe gradito.
Grazie!
Rispondi

Da: Dubitoergosum 19/11/2018 11.39.37
Per Fulsere:
Innanzitutto grazie per le preziosissime dritte che ho letto con grande attenzione, ma per lo studio del diritto parlamentare e dell'ordinamento regionale ? Che suggerisci ?
Rispondi

Da: gigettorossetto 19/11/2018 14.18.00
fulsere sei passante?
Rispondi

Da: Fulsere 19/11/2018 16.33.13
Cara Dubito,
Io studiai Parlamentare solo per gli orali, convinto stupidamente com'ero che non fosse un.concorso serio come.invece si rivelò essere.
Se tu però desideri prepararti al meglio fin da subito ti posso consigliare l'ottimo testo che usai io, il Ciaulo-Ciaurro, circa 1000 pagine del 2013, o, e va pure bene, il libro del mio ex professore universitario di Costituzionale Armando Mannino, che però non possiedo ed è del 2010.
Però era un ottimo docente, quindi sono certo che anche il suo libro vada bene, né ci sono particolari novità che lo facciano ritenere sorpassato nonostante la.continua evoluzione della materia.
Tra l'altro è di dimensioni più agili, memo di 600 pagine, e si presta quindi meglio alla tua attuale fase di preparazione.
Ma, ripeto, per gli scritti ritengo che il solo Costituzionale possa bastare, salvo spiacevoli smentite purtroppo sempre possibili, ovviamente.
Per lo Statuto ti consiglio, dopo aver letto la parte di regionale del Petruzzella, di limitarti a leggere con attenzione direttamente il testo.
Dovrebbe bastarti. Poi approfondirai per gli orali.
Circa la storia siciliana ci sono opere pregevoli di Renda che io lessi, ma, di nuovo, solo per gli orali.
Ma io ero da sempre appassionato di Storia, giocavo sul velluto e fui, ripeto, fortunato pure  nella estrazione della traccia!
Fosse stata sorteggiata per esempio quella sulla.industrializzazione del Mezzogiorno non so se sarei qua a parlarti di questo lavoro.
Magari avrei studiato per gli orali di dirigente Inpdap, a cui invece mi presentai senza aver aperto libro,  dato che già lavoravo in Assemblea, e come ho detto, gli orari ed i carichi di lavoro sono considerevoli, ed anziché classificarmi in fondo alla graduatoria avrei scavalcato i sei candati che stavano  ed oggi sarei un pubblico dirigente.
O più probabilmente ancora sarei tuttora un professore...
Chissà!
Quindi, ripeto,.rispolvera il tuo testo di Storia delle superiori, magari aggiungici gli ultimi volumi del Renda e dovresti essere pronta.
Se servono altre informazioni scrivete pure qua, sarà mio piacere aiutarvi per.come mi sarà possibile!
Bacioni,
Fulsere
Rispondi

Da: Ghgh 19/11/2018 16.37.01
Ma il voto minimo del titolo di studio come in questo caso 105/110 verrà fatto anche con il concorso per diplomati? E quanto sarà il requisito 95/100 ?
Rispondi

Da: Mario.82 19/11/2018 17.14.23
Caro Fulsere, quali sono le differenze tra un consigliere parlamentare e un dirigente pubblico? Mi sembra di capire che tu avresti preferito fare il dirigente.
Rispondi

Da: Fulsere  1  - 19/11/2018 17.32.57
Che io mi ricordi per.le.altre.carriere.non c'era in.passato il requisito del voto di diploma,.ma.sicuramente ci sarà il limite.di età.
Ma non so cosa sarà deciso in sede di Consiglio di Presidenza.per.queste.nuove.tornate.concorsuali, ovviamente.

Il dirigente pubblico ha un ruolo più operativo e.di responsabilità,.un.consigliere.presso un qualunque.organo costituzionale,.pur svolgendo spesso anche attività simili ha come.principale funzione.quella.appunto di consigliare i politici in.sede.di redazione.degli atti normativi.
Un dirigente applica.le.norme,  un.consigliere contribuisce a scriverle.
Davvero pensi che sia.meno interessante?
Dovresti per esempio vivere la tensione che si respira.durante la.sessione.di bilancio per.capire meglio.
E se pensi che mi sarebbe piaciuto di più fare il dirigente ti chiedo scusa per avere.ingenerato una erronea impressione!
Però c'è lo stress che questo comporta,.la.frustrazione di mesi di lavoro intenso vanificato all'ultimo istante da una decisione politica che cambia il quadro di riferimento  e .ti costringe a ricominciare da capo, questo sì...
Pensa, per esempio, ai miei colleghi dell'ufficio centrale.di bilancio incaricati di validare i conti della.manovra economica...
Come.ti sentiresti al posto loro?
E,.mutatis mutandis,  anche per.noi c'è la.stessa.situazione.
Sono compito di grande responsabilità.
Ecco perché si cerca di selezionare i migliori, per.come è possibile farlo tramite.pibblico concorso...
D'altra parte.il dirigente pubblico ha però una possibilità di mobilità di sede  e di incarico assai maggiore, e questa libertà in effetti in  po mi manca, ecco, questo sì!
Ma per ora pensa a studiare,.Non credo passeranno molto mesi prima.che tu venga a cimentarti come.facemmo noi più di dieci anni fa!
Bacioni,
Fulsere
Rispondi

Da: Dubitoergosum 19/11/2018 18.18.54
Ciao Fulsere,
grazie per la tua tempestività. Io non voglio apparire eccessivamente scrupolosa, ma nel bando è scritto che la seconda prova scritta sarà un tema di diritto costituzionale con riferimento anche al diritto parlamentare ed all'ordinamento regionale. Per tale ragione ho pensato che fosse necessario affrontare le tematiche già adesso, posto però che io non ho idea di come sia strutturato il pitruzzella-bin che devo ancora acquistare (dai tempi dell'università è passato un pò di tempo per averne memoria).
Colgo l'occasione per chiederti un ulteriore chiarimento..in ordine alla contabilità di stato e degli enti locali: il manacorda rispetto ai testi che hai suggerito tu è un pò esiguo e prettamente pratico... o sbaglio ?
Se puoi rispondi....please!! :)
Rispondi

Da: gigettorossetto 19/11/2018 18.26.20
quanto guadagna un consigliere?
Rispondi

Da: Domanda indiscreta 19/11/2018 19.48.04
Fulsere, qual è il tuo stipendio netto mensile da consigliere?
Rispondi

Da: Fulsere 19/11/2018 20.10.33
Cara Dubito,
Il Petruzzella-Bin ai miei tempi era ottimo e più che sufficiente, ma se vuoi approfondire fin da subito ed hai il tempo di farlo, il Ciaulo Ciarro è  perfetto.
Conosco ben poco di Contabilità di Stato, ai miei tempi lo scritto di di Finanze, se fosse stato di Contabilità garantisco che non sarei qua...
L'ho dovuta ristudiare per lavoro, perché, come ho detto, noi abbiamo un ruolo "ancipite" e facciamo anche e spesso contemporaneamente attività da pubblico dirigente.
A tale scopo ho dovuto utilizzare ed ho trovato ottimi il Monorchio, di cui è uscito di recente una nuova edizione, ed il Fratini, ma non essendo uno specialista della materia non ho mai neppure sentito nominare il testo che citi, e quindi nulla so purtroppo dirti in merito, me ne rammarico!

Caro Gigetto Rossetto,
se vuoi intraprendere questa carriera dovresti essere appassionato di Diritto Costituzionale, che è il cuore del nostro lavoro, anziché chiedere il nostro reddito.
Esso è per altro pubblico, e come spero saprai, equiparato ai pari grado del Senato.
Questo quindi  è il trattamento economico del Senato, pubblicamente consultabile da chiunque:

http://www.senato.it/4391?testo_generico=1168

Ma se proprio vuoi conoscere il nostro perché ti attira l'idea di vivere a Palermo, hai meno di 41 anni e 105 o più di laurea giuridica quadriennale, ecco il nostro trattamento economico, tratto dal nostro sito aperto a chiunque:

DocumentiEsterni/Pubblicazioni/00000133/Stato giuridico e trattamento economico dei dipendenti ARS x sito.pdf

Cercandola la trovavi da solo qua:

http://www.ars.sicilia.it/trasparenza/default.jsp#38

Se hai problemi con il link sappi che è  esattamente 2.952 euro netti, retribuzione, come ho già  scritto, diminuita del 20% circa rispetto a quella iniziale mia di 10 anni fa.
E che dopo vent'anni diventa di 6.468, con il tetto annuo lordo onnicomprensivo di 240.000 euro.
Stessa cosa che al Senato, ripeto, per gli stessi compiti e lo stesso orario.
Se preferisci Roma anche là dovrebbero bandire a breve un concorso, visto che l'ultimo è del 2009!
Spero di vederti tra qualche mese a Palermo a tentare gli scritti allora!
Ti ricordo che il link al bando ed alla domanda è  qua:

DocumentiEsterni/Gare/00000078/Bando - Concorso per n.11 posti di Consigliere Parlamentare.pdf

Buono studio, in bocca al lupo e
Bacioni,
Fulsere







Rispondi

Da: Scatman 19/11/2018 20.20.50
Ciao scusa.. Che tu sappia per il concorso nazionale sarà sufficiente il 105?
Rispondi

Da: Fulsere 19/11/2018 22.12.30
Mi dispiace,  non ne ho idea...
Puoi provare a scrivere al Senato e/o alla Camera.
Ti consiglio, nelle more, di concentrarti su altri concorsi.
Presumo debbano bandire presto, ma il mio è solo un ragionamento da quisque de populo basato sul fatto che l'ultimo loro reclutamento risale al 2009.
In più c'è il progetto di revisione costituzionale che se andasse in porto potrebbe portare ad una riduzione della pianta organica,  e questo rende ancora più difficili le previsioni.
Ripeto, tenta altro, magari anche il nostro, se hai i requisiti, solo per allenarti e metterti alla prova con un tema di Costituzionale, e poi vedi come va a finire!
Non basare il tuo futuro professionale sui se,  ma cogli le opportunità presenti riservandosi in futuro la possibilità di migliorare.
Bacioni,
Fulsere
Rispondi

Da: Per Fulsere 20/11/2018 12.39.11
Dove consigli do studiare il diritto civile e il diritto amministrativo?
Rispondi

Da: carmix 20/11/2018 12.42.17
Costituzionale: bin pitruzzella oppure Martines
Amministrativo: casetta oppure compendi superiore Garofoli o caringella oppure scoca
Storia: testi delle superiori dovrebbero andare bene
Contabilità: monorchio o fratini
Regionale e parlamentare: da individuare testi non troppo prolissi  almeno per gli scritti
Rispondi

Da: Inny 20/11/2018 12.52.27
Io ho una sola perplessità, studio per il concorso in magistratura e vorrei tentare la prima consegna.
Per questo vorrei conoscere le tempistiche attese per questo concorso.
Non vorrei che le prove fossero troppo a ridosso di Magistratura che dovrebbe tenersi verosimilmente i primi di giugno.
Non vorrei perdere tempo a studiare storia o diritto parlamentare nel mese antecedente gli scritti di magistratura.
Grazie per la risposta
Rispondi

Da: Leila91 20/11/2018 13.06.26
Anch'io mi trovo nella tua stessa situazione. Fulsere se non sbaglio diceva che secondo lui non si terrà la preselezione. Io al contrario credo che ci sarà perché le domande saranno tante. Io mi aspetto 2000 domande. Vedremo se sarò smentita.
Ritornando alla domanda di Inny, anch'io ho il tuo stesso pensiero. Inoltre, ci sarà una banca dati. Io avevo pensato di tentare senza studiare e rimandare lo studio solo all'eventuale superamento della preselettiva. Occorre studiare a tempo pieno la banca dati altrimenti non c'è speranza di superare la preselettiva.
Pertanto, mi accodo alla richiesta di Inny. Anche per me magistratura ha la priorità e vorrei conoscere, se possibile, i tempi in cui si prevede verranno espletate le prove di questo concorso
Rispondi

Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21 - Successiva >>


Aggiungi la tua risposta alla discussione!

Il tuo nome
Testo della risposta
Aggiungi risposta
 
Avvisami per e-mail quando qualcuno scrive altri messaggi
  (funzionalità disponibile solo per gli utenti registrati)