Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

laverita sulle multe che pagate
5 messaggi, letto 1699 volte
 Discussione chiusa, non è possibile inserire altri messaggi

Torna al forum    


Da: pappone pescara15/01/2011 15.32.44
1. che, secondo il testo del nuovo Codice stradale (in corso di approvazione) è ancora consentito agli enti locali territoriali acquisire apparecchiature a noleggio (purché sia corrisposto un canone fisso, e quindi mai più fissando una percentuale su ogni sanzione);
2. che gli importi pecuniari acquisiti per eccesso di velocità dovranno essere attribuiti, al netto delle spese, per il 50% all'ente proprietario della strada sui cui sia stato effettuato l'accertamento e per il rimanente 50 all'ente da cui dipende l'organo accertatore,vale a dire il comune
la Lega nord ha fatto cambiare le carte in tavola. Vediamo come e perché.

Il nuovo testo del Codice permetterà ai Comuni di utilizzare ancora le somme riscosse. Il motivo è semplice. Palermo detiene un rapporto del 32% tra sanzioni ed imposte locali. Ciò vuol dire che, per ogni 100 euro incassati come ici o come tassa-rifiuti, quell'ente ne incassa 32 di multe. Neanche a Caserta scherzano (il rapporto è del 30) mentre Napoli tiene testa (con un rapporto del 21%). Il Nord si difende assai bene a Bolzano (21) e ad Udine (16) ma non solo; cosicché, un po' dovunque, si parla correntemente degli introiti da "multe" come di una tassa nascosta. Ultimamente, la maggioranza di Governo pareva intenzionata a contrastare tale andazzo, ma poi la tesi non è riuscita a prevalere.

Da: pappone pescara15/01/2011 16.43.18
Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, il Ministro dell'interno e il Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca trasmettono annualmente al Parlamento, entro il 31 marzo, una relazione sull'utilizzo delle quote dei proventi  effettuato nell'anno precedente

Una quota pari al 50 per cento dei proventi spettanti agli enti  in misura non inferiore a un quarto della quota, a interventi di sostituzione, di ammodernamento, di potenziamento, di messa a norma e di manutenzione della segnaletica delle strade di proprietà dell'ente;

in misura non inferiore a un quarto della quota, al potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, anche attraverso l'acquisto di automezzi, mezzi e attrezzature dei Corpi e dei servizi di polizia provinciale e di polizia municipale

ad altre finalità connesse al miglioramento della sicurezza stradale, relative alla manutenzione delle strade di proprietà dell'ente, all'installazione, all'ammodernamento, al potenziamento, alla messa a norma e alla manutenzione delle barriere e alla sistemazione del manto stradale delle medesime strade, alla redazione dei piani , a interventi per la sicurezza stradale a tutela degli utenti deboli, quali bambini, anziani, disabili, pedoni e ciclisti, allo svolgimento, da parte degli organi di polizia locale, nelle scuole di ogni ordine e grado, di corsi didattici finalizzati all'educazione stradale,

cosa piu importante misure di assistenza e di previdenza per il personale di servizio, interventi a favore della mobilità ciclistica.
COSA PIU IMPORTANTE MISURA DI ASSISTENZA E DI PREVIDENZA PER IL PERSONALE DI SERVIZIO ,INTERVENTI A FAVORE DELLA MOBILITA' CICLISTICA.

Gli enti determinano annualmente, con delibera della giunta, le quote da destinare alle finalità di cui SOPRA RIPORTATO ,Resta facoltà dell'ente destinare in tutto o in parte la restante quota del 50 per cento dei proventi alle finalità di cui citato; può anche essere destinata ad assunzioni stagionali a progetto nelle forme di contratti a tempo determinato e a forme flessibili di lavoro, ovvero al finanziamento di progetti di potenziamento dei servizi di controllo finalizzati alla sicurezza urbana e alla sicurezza stradale, nonché a progetti di potenziamento dei servizi notturni e di prevenzione delle violazioni di cui agli articoli 186, 186-bis e 187 e all'acquisto di automezzi, mezzi e attrezzature dei Corpi e dei servizi di polizia provinciale e di polizia municipale , servizi di controllo finalizzati alla sicurezza urbana ;




Da: pappone pescara15/01/2011 16.57.47
SE VI PIACE LA VELOCITA POI LEGETE QUESTA CHE VI FARRA SALTARE DALLA SEDIA SE PRIMA VI FACEVANO UNA MULTA CON UN MINIMO«DI euro 370 a euro 1.458» ORA VENE FANNO UNA  «da euro 500 a euro 2.000. Dalla violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre mesi»; MOLTO DIFFICILE DOPO CHE TI SEI GUARDATO UNA GARA DI FORMULA UNO O GUIDI UNA FUORI SERIE  D'ECCELLENZA. A SE VAI TROPPO VELOCE NON RIESCONO A FOTOGRAFARTI QUINDI DALLE PARTI DI MODENA SE LO PRENDONO NEL CULO
Nuova ripartizione delle multe
Arriva una nuova ripartizione dei proventi delle multe. Con il placet della commissione Bilancio è giunto il via libera a una nuova ripartizione delle multe. Le multe saranno ripartite al 50% fra Stato e comuni. Il 40% della quota statale sarà indirizzata al programma annuale di ammodernamento e manutenzione stradale, al potenziamento e alla messa a norma delle barriere e alla sistemazione del manto stradale. Il 50% è destinato al ministero degli Interni e alla Polizia stradale per l'acquisto di veicoli, autovelox, per il potenziamento dei servizi di controllo finalizzati alla sicurezza stradale. Rispetto alle precedenti versioni aumenta al 10% la quota riservata al ministero dell'istruzione per i programmi obbligatori di educazione stradale, la cui attuazione viene però rinviata all'anno scolastico 2011-2012. Per gli enti locali autovelox anche a noleggio.
Gli enti locali, poi, potranno acquistare autovelox anche con contratti di noleggio a canone fisso, oltre che in leasing o in proprietà come era stato finora.

Top      

Da: pappone pescara15/01/2011 17.14.05
QUINDI ADESSO L'ANAS O AUTOSTRADE ITALIA  S.p.A  E TUTTE LE ALTRE SOCETA VAI MO  è FESTA COME SE IL PROBLEMA  è LA VELOCITA NON PRCHE CI SONO TROPPI CAMION CHE FANNO SOTTO E SOPRA COME I PAZZI SPECIALMENTE DI NOTTE

Da: marco9208/07/2012 14.17.11
Solita storia, fanno multe per prendere soldi per poi inasprire le leggi per poi prendere più soldi da chi le infrange, e con i soldi fanno nuove segnaletiche e obblighi dovunque, così la gente guida con il terrore delle regole e immagina così una regola anche per pulirsi il didietro, e con le nuove infrazioni fanno soldi per fare nuove regole e segnaletica, rotonde in mezzo al deserto, obbligo di catene per neve, e la gente ovviamente infrange queste idiozie, per beccarsi una multa, i quali soldi vanno per fare altra segnaletica e controlli ... e così all'infinito. Morale della favola, a chi guida gli viene paura anche quando non c'è da avere paura e così guida come un deficente, e così ci troviamo sulle strade deficenti, e la polizia dice, bisogna fare maggior controlli con questi deficenti sulla strada e così la motorizzazione emana circolari per rendere ancora più difficile fare la patente e con i soldi finanziano i burocrati che inventano queste leggi illogiche, e riparte il ciclo finchè per avere la patente dovremmo lavorare per mesi (per pagarla) e altrettanti mesi per studiare. Morale della favola ci metteremo anni per fare una cosa che è più semplice che guidare una bicicletta.


Torna al forum