Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

Corso concorso 534 posti - COMUNE DI NAPOLI
59728 messaggi, letto 994715 volte
 Discussione ad accesso limitato, solo gli utenti registrati possono scrivere nuovi messaggi

Registrati per aggiungere questa o altre pagine ai tuoi Preferiti su Mininterno.

Torna al forum    


Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 1986, 1987, 1988, 1989, 1990, 1991

Da: ing88 17/09/2018 08.59.17
Assunzioni ad Ottobre? Con questo sindaco sarà impossibile.

https://www.ilmattino.it/napoli/politica/comune_napoli_corte_conti_spesa_congelata-3978052.html

Da: Speranza79  17/09/2018 10.34.03
Aspettiamo "ottembre"...

Da: SPERANZA00 17/09/2018 13.43.16
Comunicato Stampa della Giunta del 17/09/2018
La recentissime deliberazione della sezione regionale di controllo della Corte dei Conti su Napoli è ingiusta

LA RECENTISSIMA DELIBERAZIONE DELLA SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO DELLA CORTE DEI CONTI SU NAPOLI
E' INGIUSTA
NON NE CONDIVIDIAMO NE' LE MOTIVAZIONI NE' LE CONCLUSIONI.
COSI' SI AFFAMA LA CITTA'.
NOI NON CI STIAMO

"Mentre siamo impegnati da anni con una imponente azione di salvataggio di una città che abbiamo ereditato al tracollo politico ed economico, mentre siamo riusciti a favorire leggi in favore dei Comuni, mentre abbiamo resistito ad oltre un miliardo di euro di tagli dal 2011 ai trasferimenti verso il nostro Comune, mentre siamo stati costretti ad accantonare, in ossequio a leggi indifferenti alla vita delle persone, fondi di ogni tipo e governato una città povera e piena di disoccupazione, ma rinata agli onori del mondo, ecco che arriva il diktat della Sezione Regionale della Corte dei Conti della Campania: il vostro bilancio non è in equilibrio, pertanto o tagliate l'inverosimile (più di Tsipras in Grecia) oppure sarete sciolti.



Intanto, ci scrive la Corte, bloccate ogni spesa per non aggravare ulteriormente la vostra situazione.



Abbiamo studiato attentamente e a lungo quelle pagine: non ci convincono né le motivazioni, né le conclusioni, né le ricostruzioni interpretative, contrastanti con altre fonti e con una ispirazione di carattere legislativo che appartiene solo al parlamento.



Per queste ragioni - per noi - la Deliberazione ha un carattere squisitamente politico, di chi intende, di fatto, provare a portare allo scioglimento la terza città d'Italia.

Ma questa ingiustizia non passerà! Perché noi abbiamo agito con correttezza, nel rispetto delle norme e, soprattutto, della Costituzione.



Cioè la stessa città che tanti altri, non meno autorevoli, giudicano come molto migliorata, governata nel rispetto delle leggi, colpita da un debito (prodotto da precedenti amministrazioni e dallo Stato) talmente pesante da aver bisogno di una Legge nazionale che aiuti lei, come tutte le città in difficoltà.



Il blocco della spesa affama la città e lega le mani all'amministrazione.

Noi non lo accettiamo, noi non affameremo mai i nostri cittadini. Se qualcuno pensa di arrestare la rinascita con un formalismo algebrico opporremo loro la potenza della Costituzione.



Pertanto:

a) difenderemo in tutte le sedi le nostre ragioni;

b) con una deliberazione straordinaria confermeremo tutte le spese previste nel bilancio 2018 (mense, trasporti, scuole, disabili, welfare, partecipate) che non bloccheremo mai per nessuna ragione al mondo;

c) cancelleremo tutto il debito contratto non in nome del popolo napoletano secondo le percentuali già riconosciute dal Governo italiano;

d) il resto verrà. atto su atto.



A chi pensa di spegnere le luci della città di Napoli noi rispondiamo accendendole ancora di più ma mai, mai e poi mai, ci sia chi pensa di affamare la Città che, prima in Italia, si è liberata. Imprigionato nel cavillo infingardo è il popolo affamato che ha sete di giustizia, noi staremo in prima linea nella lotta per i diritti e per la giustizia. Sempre. "

Lo afferma in una nota diffusa dall'Ufficio Stampa del Comune l'Assessore al Bilancio Enrico Panini

Da: SPERANZA00  1  - 17/09/2018 13.44.11
NON SO SE SI TRATTI DI FANTAPOLITICA O FANTACONTABILITA'!

Da: Mimmotauro   1  - 17/09/2018 14.18.21
Tutti proclami e intanto buttano a campare con delibere tanto per fare....
I soldi sulle fantomatiche assunzioni ci sono e non sono sotto la scure della Corte dei conti e intanto nessuno è  stato ancora assunto......
Mah

Da: Freezer  17/09/2018 23.30.12
Le assunzioni, non essendo considerate nè considerabili, finiscono nel campo del blocco imposto dalla CdC. Questa situazione, questa odissea che è quasi giunta al suo nono anno, è ormai tragica.

Da: tadajj 18/09/2018 18.59.18
dalla pagina facebook del sindacato CSA:

"Napoli, 18 settembre 2018
All'Assessore al personale
Enrico Panini

Al Direttore Generale del comune di Napoli
Dr. Auricchio Attilio

Alla Coordinatrice del SAPE
Dott.ssa Carmen Olivieri

È trascorsa una settimana dalla notizie di stampa che riportavano la decisione della Corte dei Conti di decretare il bilancio del Comune di Napoli "strutturalmente squilibrato" con conseguente blocco delle spese.
A tal fine, l'Ente ha emanato una propria circolare che dà attuazione alle determinazioni della Corte dei Conti, vincolando la spesa a soli pochi e ben determinati casi. Abbiamo grande rispetto per i gravosi uffici del Ragioniere Generale, del Direttore e dei Dirigenti, chiamati a confrontarsi con una fase estremamente difficile e densa di responsabilità.
Dal versante dei lavoratori serve, però, chiarezza sugli effetti del blocco della spesa sul salario e sull'andamento dei servizi che già soffrono di ogni genere di carenza strutturale, strumentale e di organico. Chiarezza significa risposte immediate e reali su: ticket mensa, organizzazione del lavoro, straordinario, salario accessorio, acquisto di toner, carta, ecc. e non ultimo la positiva finalizzazione degli atti inerenti gli incarichi per la scuola e asili nido (comprensivi delle sostituzioni per le opzioni verso lo Stato), del progetto REI finanziato dallo stato e dei 128 scorrimenti dalle graduatorie vigenti. Non sono temi che riguardano pochi eletti e le nostre preoccupazioni sono molto forti alla luce del quadro sulla situazione dell'Ente disegnato dalla Corte dei Conti e delle conseguenziali decisioni assunte.
Restiamo in attesa di concreti chiarimenti, in mancanza dei quali o se gli stessi porteranno ad un impoverimento del salario, si procederà ad azioni di lotta sindacale."

Da: SPERANZA00  18/09/2018 21.52.32

Pronto il ricorso per sbloccare la spesa, de Magistris: «Vogliono affamare Napoli»

7 Martedì 18 Settembre 2018 12:00
Il mattino

Da: idoneo ing  19/09/2018 14.28.45
Speriamo almeno in una proroga pluriennale delle graduatorie concorsuali

Da: tadajj 20/09/2018 18.18.43
Il "milleproroghe" (che dovrebbe contenere la norma cd "salvanapoli" da alcuni quotidiani) è legge: almeno questo...

http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2018/09/20/milleproroghe-ok-del-senato-e-legge_de7d6a61-bbdb-4355-8cf8-00c8a855791e.html

Da: ing88 24/09/2018 15.46.07
Quando vogliono loro, non c'è Corte dei Conti che tenga!!!

https://www.ilmattino.it/napoli/politica/napoli_consiglio_comunale_su_lavoratori_net_service_liquidata-3994245.html

Da: Speranza79  24/09/2018 17.23.23
Fanno pena, ormai penso dopo 3 delibere e innumerevoli promesse non ci sia più speranza per noi..ma Cloe sempre ben informata con notizie in anteprima dove è finita? Forse il proprio referente politico non è stato all'altezza?

Da: Speranza79  24/09/2018 17.25.48
Sono più preciso mi riferisco a cloe69

Da: idoneo ing  25/09/2018 21.41.09
Siamo alla frutta  altro  che assunzioni il personale  in stato di agitazione per il taglio dei  salario stop erogazione  ticket.

Da: geom 26/09/2018 06.59.48
penso che sia inutile sperare ancora il Comune oramai è al fallimento  ci vorrebbe solo un miracolo ma San Gennaro penso che debba occuparsi di cose ben più importanti.

Da: idoneo ing 26/09/2018 09.43.07
Dopo il blocco della spesa imposto al Comune dalla Corte dei Conti (a causa di bilanci fantasiosi e non veritieri, come scrive la magistratura contabile), i dirigenti di Palazzo San Giacomo mettono un freno alle indennità dei dipendenti comunali. È notizia di queste ore lo stop ai buoni pasto per i lavoratori del Municipio, che riceveranno soltanto quelli di luglio e agosto. Da settembre per il pranzo dovranno provvedere da soli.

Sul piede di guerra i sindacati, che sono pronti
al braccio di ferro con l'amministrazione.
«È un diritto negato» spiegano, anche se in realtà, da contratto nazionale di lavoro, i ticket mensa sono trattati alla stregua delle indennità dei lavoratori e vanno commisurati all'orario di lavoro.
Nelle stanze del palazzo di piazza Municipio cova rabbia e incredulità. Non era mai accaduto da vent'anni a questa parte di ritrovarsi dinanzi ad una situazione di una gravità tale da pregiudicare l'assegnazione dei ticket. Il Comune in parole povere si trova in una fase di dissesto non dichiarato, come si evince dall'ultima relazione della Corte dei Conti. Uil e Cgil stanno già organizzando la controffensiva: «Tagliassero gli stipendi ai super dirigenti o cominciassero a dire addio agli staffisti, invece di far pagare questa situazione ai lavoratori». Pronta per il 4 e 5 ottobre un'assemblea dei lavoratori al Maschio Angioino.

Da: ing88  1  - 26/09/2018 16.36.02
Dovremmo iniziare a urlare e chiedere le dimissioni di DM. Solo con un cambio  di sindaco e giunta e ovviamente con una proroga delle graduatorie, potremmo avere un briciolo di speranza per l'anno prossimo.

Da: tadajj 28/09/2018 17.50.07
La Giunta comunale da' mandato ad impugnare le decisioni della Corte dei Conti

http://www.comune.napoli.it/flex/FixedPages/IT/ComunicatiStampaTotali.php/L/IT/frmSearchHaveData/-/frmSearchText/-/frmSearchMonth/-/frmSearchYear/-/frmIDComunicatoStampa/18878

Da: tadajj  04/10/2018 12.47.54
"In particolare - riferisce una nota sindacale - Panini ha assicurato che l'amministrazione comunale garantirà il regolare pagamento di stipendi, salario accessorio, contributi, straordinari e buoni pasto al personale dipendente e il regolare pagamento dei contratti di servizio in essere alle aziende partecipate. Dovrà essere invece sospeso e riconsiderato il piano assunzionale previsto con il rischio di ulteriori difficoltà nella gestione di una pianta organica ormai ridotta a sole 6800 unità. Di fronte a tale situazione Cgil, Cisl e Uil, ritenendo ancor più necessario un profondo processo di riorganizzazione della macchina comunale in direzione di una effettiva razionalizzazione dei servizi centrali e del rafforzamento di un decentramento che oggi appare svuotato di risorse e funzioni, hanno sollecitato l'avvio di un confronto serrato e di merito su queste tematiche e l'apertura sollecita del tavolo di confronto con le federazioni di categoria e le Rsu sulla contrattazione decentrata prevista dal contratto nazionale di lavoro degli enti locali."

Tratto da:
https://m.ilmattino.it/napoli/politica/comune_napoli_incontro_assessore_sindacati-4016697.html

Da: Mimmotauro  1  - 04/10/2018 16.01.22
"..............Dovrà essere invece sospeso e riconsiderato il piano assunzionale previsto..............."

con queste parole direi che è stata sancita la fine definita della speranza dei 100 previsti per ottobre?

aiutatemi a interpretare queste parole e questa follia!

Da: SPERANZA00  04/10/2018 21.35.04
La follia è che non abbiano dichiarato il default perché di fatto il comune di Napoli è in dissesto

Da: SPERANZA00   1  - 04/10/2018 21.38.02
Ma intanto"Di Maio ha ricevuto oggi a palazzo Chigi il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, per discutere della situazione finanziaria del Comune di Napoli. Di Maio ha spiegato che 'le linee guida del Mef appena varate permetteranno ai Comuni di usare finalmente gli avanzi di amministrazione per fare quegli investimenti che i governi precedenti hanno sempre bloccato.

L'utilizzo degli avanzi rappresenta il primo passo per ridare reale autonomia ai Comunì. Nel decreto fiscale e nella legge di bilancio, ha garantito Di Maio, ci saranno provvedimenti a favore degli enti locali in difficoltà. 'Su questo non può esserci alcuno scontro politico - ha detto -, bisogna andare oltre gli schieramenti nell'interesse primario dei cittadini che hanno diritto ad avere l'erogazione dei servizi essenzialì. De Magistris si è mostrato ottimista sulla risoluzione della vertenza Ctp, l'azienda del trasporto pubblico di Napoli. A margine dell'incontro infine si è concordato di attivare un tavolo tecnico che studi tutte le possibili soluzioni per i lavoratori della cooperativa santa Brigida sempre in capo alla città metropolitana di Napoli.

Da: ing88 05/10/2018 09.35.33
C'è un agente fortunato!

http://riqualificazione.formez.it/content/scorrimento-graduatorie-ripam-assunzioni-tempo-indeterminato-0

Da: idoneo ing  1  - 05/10/2018 11.08.57
Scorrimento graduatorie Ripam per assunzioni a tempo indeterminato
Inviato da dpiron il 2 Ottobre, 2018 - 17:13
Integrazione per ulteriori 3 unità di personale per l'USRC

Continuano le richieste di attingimento dalle graduatorie Ripam. Conclusa l'istruttoria relativa all'ultimo scorrimento (a breve saranno pubblicati gli estratti delle delibere di assegnazione), si procede agli ulteriori attingimenti a seguito delle richieste giunte da amministrazioni locali e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
Nello specifico si tratta di 23 unità di personale per 4 diversi enti, ripartiti come segue:
Comune di Giugliano in Campania
n.1 agente di polizia Municipale cat. C1 dal concorso Ripam Napoli VG6/N
n.1 Istruttore direttivo tecnico cat.D1 dal concorso Ripam Abruzzo TC7/A.
n. 1 - Funzionario contabile D-D3 - dal concorso Ripam Rieti CF8/L
n. 2 - Funzionari amministrativi - Concorso Ripam Rieti AG8/L
Comune di Pozzuoli
n.4 Istruttore direttivo tecnico cat.D1 dal concorso Ripam Abruzzo TC7/A

Ministero delle Infrastrutture e Trasporti
n. 2 Funzionari Architetti dal concorso Ripam Abruzzo ARC7/M - Sede ROMA
n. 11 Funzionari Ingegneri dal concorso Ripam Abruzzo ING7/M - Sedi: 2 Brescia, 1 Genova, 4 Milano, 1 Piacenza, 2 Venezia, 1 Vicenza
Comune de l'Aquila
n. 1 istruttore tecnico dal concorso Ripam Abruzzo TC6/A

A seguito della richiesta giunta dall'Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere, si procede allo scorrimento di ulteriori
n. 3 istruttore direttivo tecnico dal concorso Ripam Abruzzo TC7/A - Sedi: 1 Comune di Rocca di Mezzo, 2 Comune di Barisciano

Gli idonei che si trovano in posizione utile nelle graduatorie di cui sopra, riceveranno una e-mail per esprimere la propria disponibilità (o rinuncia) all'assunzione.
Si ricorda che il MIT,  il Comune de L'Aquila e l'USRC sono enti banditori del concorso Ripam Abruzzo, pertanto in particolare per gli idonei delle graduatorie ARC7/M, ING7/M e TC6/A, la rinuncia comporterà l'esclusione dalla graduatoria di appartenenza
Eventuali chiarimenti possono essere richiesti esclusivamente tramite posta elettronica all'indirizzo: scorrimentiripam@formez.it
Perchè non si pou assumere dalle nosre graduatorie visto che si parla di comuni limitrofi a Napoli.

Da: ing88 08/10/2018 18.29.06
Oggi DM ha pubblicato su facebook un'altra delle sue prosopopee in cui afferma che entro la fine dell'anno "aumenterà i serivizi ai cittadini". Rientreranno anche le nostre assunzioni? Chissà, però io dubito che DM sappia cosa vuol dire con precisione aumentare i servizi ai cittadini!

Da: Nuny86  10/10/2018 10.34.02
Tutto tace.... Intanto De Luca ha annunciato un concorso con più di 1000 assunzioni nella Pubblica Amministrazione affidando il tutto alla Formez... LE GRADUATORIE??? bah!!!

Da: jose mourihno 16/10/2018 16.11.01
nessuna novità tutto tace?

Da: tadajj   2  - 16/10/2018 18.49.52
credo che, sino a quando non sarà approvata in modo definitivo la legge di bilancio dal governo nazionale, dalla quale sembra che il ns sindaco si aspetti qualche norma-spiraglio (tenere presente anche una annunciata delibera riguardante il debito storico),  non vi saranno particolari novità....

Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 1986, 1987, 1988, 1989, 1990, 1991


Torna al forum