Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

Contributi versati e fine regime dei minimi
9 messaggi, letto 577 volte
 Discussione ad accesso limitato, solo gli utenti registrati possono scrivere nuovi messaggi

Registrati per aggiungere questa o altre pagine ai tuoi Preferiti su Mininterno.

Torna al forum    


Da: marcolex 17/01/2018 18.29.06
Ho un grosso dilemma, superabile con una telefonata a Roma, ma mi affido a Voi colleghi.
Nel 2020 mi scadrà il regime agevolato dei minimi e per quella data ho già deciso di cancellarmi dall'albo.
Se decidessi anche ora di cancellarmi dall'albo i contributi versati nei in questi 3 anni mi verrebbero restituiti?
Se non chiedessi la restituzione dei contributi potrei avere comunque accesso alla pensione nel lontano 2222 anche solo con 3 anni di contribuzione effettiva?
La situazione muterebbe qualora decidessi di cancellarmi dall'albo allo scadere del V anno di iscrizione alla cassa?

In soldoni:
1) se e quando può essere richiesta alla Cassa la restituzione dei contributi versati
2) quanti anni di contribuzione sono richiesti per aver accesso ad un minimo di pensione?
Ho tentato di simulare la mia futura pensione con il sito di Cassa Forense ma non avendo ancora 35 anni mi impedisce di effettuare l'operazione.
Grazie per la gentile collaborazione.

Da: Avv. Taranto 18/01/2018 16.01.07
i contributi non vengono restituiti, ma si possono considerare insieme ad altri, versati in altre casse (tipo l 'Inps) per arrivare al totale di anni di contribuzione richiesti per la pensione che andrai a chiedere.
Chiedendo la ricongiunzione, i contributi versati in gestioni diverse confluiscono in una sola.
Con il meccanismo della totalizzazione, invece, ogni cassa pagherà una quota della pensione mensile che verrà calcolata sugli anni e i contributi maturati complessivamente.
I tuoi 3 anni di contributi alla cassa forense, da soli, non ti daranno diritto nel futuro ad una pensione, anche minima...

Da: maxshrek 19/01/2018 13.35.35
Caro Collega, approfitto della Tua pazienza.
Per aver accesso ad una pensione contributiva servono almeno 5 anni di contributi versati, giusto?

Posto che sono in regime dei minimi e sono iscritto dal 2015, prima dei 35 anni, per quanto tempo potrò usufruire del pagamento dei contributi minimi nella misura della metà della metà? Per cinque o sei o otto anni?

Dal momento che l'anno scorso ho dichiarato nel modello 5 più di 10.300 euro, quest'anno pagherò 2900 euro di contributi minimi? O 1450? O ancora 700?

Grazie per la pazienza...

Da: avv Taranto 19/01/2018 17.03.04
i contributi si dimezzano se resti sotto il limite dei 10000. quindi quest anno dovresti averli per intero..

Da: maxshrek 20/01/2018 12.44.40
Grazie.
Io invece la vedo diversa, ma forse sbaglio.
Posto che per i primi sei anni i giovani avvocati iscritti prima del 35esimo anno di età e che dichiarano meno di 10.300 pagano 700 in luogo di 2.780, ritengo che i giovani avvocati iscritti prima del 35esimo anno di età che hanno sforato la soglia suindicata pagheranno 1.350 circa.
"per reddito ricompreso fra 10.300,00 e 19.857,00 la
contribuzione dovuta è pari a euro  2.780,00 o euro  1,390,00
per  coloro  che  beneficiano  del  contributo  minimo  ri-
dotto alla metà"

Da: maxshrek 20/01/2018 12.48.57
Fonte

http://newsletter.cassaforense.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1271:la-dichiarazione-del-2016-mod-5-2017&catid=77&Itemid=474

"per reddito ricompreso fra euro  10.300,00 e euro  20.107,00 la contribuzione dovuta è pari a euro  2.815,00 o euro  1,407,50, per coloro che beneficiano del contributo minimo ridotto alla metà"

Il punto è: se quest'anno dichiaro meno di 10.300 euro, l'anno prossimo continuerò a pagare 1.407,00 o tornerò a pagare 700 euro?. Bah...

Da: ex works 22/01/2018 09.48.03
Cmq pagando "la metà della metà", ovvero i fantomatici 700 euro a livello previdenziale non ti hanno contato le annualità ma solo semestri.

In ogni caso, non c'è bisogno di alcuna telefonata  a Roma, presso il tuo consiglio dell'ordine c'è sicuramente un delegato di cassa forense che può verificare tua situazione e sciogliere ogni tuo dubbio. Gratuitamente.

Da: scusate 22/01/2018 16.17.50
Ma è già stata approvata dal Ministero la sospensione del contributo integrativo o è stato deliberato solo dalla Cassa Forense?
Cioè, se uno si iscrive all'albo ora, lo deve ancora pagare o no???
Io sapevo che la solo delibera della Cassa non fosse sufficiente.

Da: ex works 26/01/2018 18.30.16
Al momento cassa forense ha messo un bel asterisco rosso accanto alla scadenza 2018 del contributo integrativo specificando che "il MAV non sarà emesso, in quanto non dovuto, in caso di approvazione ministeriale della delibera del Consiglio dei Delegati di abrogazione temporanea del contributo integrativo minimo obbligatorio per il quinquennio 2018/2022"


Torna al forum