Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

Quanti di voi sono avvocati ma hanno lasciato per un concorso pubblico?
9669 messaggi

Registrati per aggiungere questa o altre pagine ai tuoi Preferiti su Mininterno.

Torna al forum  - Rispondi    


Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 318, 319, 320, 321, 322, 323

Da: Juve-Ajax 1:2  1  - 16/04/2019 23.02.39
Purtroppo, come temevo, il fallimento è arrivato. Anni e anni di poderosi investimenti, culminati con il roboante acquisto di Ronaldo, per poi finire col subire l'ennesima figuraccia europea. Non resta che accontentarsi dell'ennesimo scudettino, considerato che pure la coppa Italia è andata, magra consolazione. Vabbè, si ritenterà il prossimo anno.
Rispondi

Da: Le 7 Champion''s e 17/04/2019 07.17.36
il Triplete rimarranno un miraggio, in  secula seculorum...
Rispondi

Da: 😎😎😎 17/04/2019 08.56.05
😎😎😎
Rispondi

Da: Up 17/04/2019 17.43.28
😎
Rispondi

Da: Mai stati in b 19/04/2019 10.33.39
Grande lezione di calcio da parte dell'Ajax e solito fallimento juventino in Europa.
Rispondi

Da: Dopo l''acquisto di Ronaldo e tutta26/04/2019 13.18.26
la montagna di milioni spesi, si può pacificamente affermare che è stato un anno fallimentare, che non può minimamente essere riscattato dal solito scudettino vinto senza avversari.
Rispondi

E' uscita l'App ufficiale di Mininterno per Android.
Scaricala subito GRATIS!

Da: medici rari -- avvocati mendicanti28/04/2019 09.52.08
La carenza di medici rischia di strangolare i sistemi sanitari regionali e i governatori provano a tamponare come possono. È di ieri mattina la firma di Enrico Rossi, governatore della Toscana, sotto le delibere con cui si dà il via libera all'assunzione con contratto da liberi professionisti a giovani neolaureati ancora privi di specializzazione nei Pronto soccorso: il rischio concreto, sostiene la Regione, è quello di interruzione di pubblico servizio. Più a nord, in Veneto, nemmeno un mese fa aveva fatto scalpore la decisione di richiamare medici in pensione in corsia. Di sabato, invece, l'idea dell'Azienda sanitaria Trevigiana (Ulss 2) di far arrivare specializzandi all'ultimo anno direttamente dall'università rumena di Timisoara.

I numeri d'altra parte parlano chiaro. Da qui al 2025 potremmo avere di 16mila camici bianchi in meno rispetto al necessario nelle corsie degli ospedali di casa nostra. Per quella data dobbiamo formare 65mila neolaureati. Le soluzioni vanno trovate. .

Altrettanto dura la risposta dell'assessore veneto alla Sanità Emanuela Lanzarin: «Se ci sono 16mila medici pronti per essere assunti negli ospedali con contratti a tempo indeterminato chiedo a Palermo di presentarcene 1.300, quelli di cui ha bisogno il Veneto e non si riesce ad assumere perché non partecipano alle chiamate. Sarebbe ora di fare squadra e di cercare le soluzioni tutti assieme, invece che dire di no a tutte quelle che gli altri propongono».

A fare chiarezza sul caso dei medici stranieri ci pensa il professor Foad Aodi, presidente dell'Associazione dei medici di origine straniera in Italia (Amsi) e consigliere dell'Ordine dei medici di Roma. «Da gennaio 2018 abbiamo ricevuto mille richieste dalla sanità pubblica - spiega -. Ognuna di queste andava da uno a 35 medici». Parliamo dunque di migliaia e migliaia di specialisti. E ad averne bisogno sono soprattutto quattro regioni: anzitutto il Veneto, con 400 domande, poi Piemonte con 300 e Lombardia e Puglia con 100.


In testa, dunque, c'è ancora quel Veneto dove l'Ulss 2 di Treviso spera che l'ateneo di Padova dia il via libera alla Rete di formazione allargata con l'università di Timisoara per affrancare nuovi specialisti: «La nostra idea - spiega il direttore generale Francesco Benazzi - è quella di permettere il completamento della specializzazione in ginecologia, anestesia e pediatria di alcuni giovani romeni qui da noi. Specialisti che, in quanto comunitari, potrebbero poi partecipare ai concorsi del nostro sistema sanitario». Uno scouting in piena regola che, assicura Benazzi, se fatto tra gli studenti del quinto anno di specializzazione italiani non basterebbe comunque a coprire il fabbisogno di specialisti.


Rispondi

Da: avvocato abilitato in spagna04/05/2019 08.54.50
www.repubblica.it/cronaca/2019/05/03/news/_mille_medici_stranieri_non_potranno_fare_il_concorso_per_le_scuole_di_specializzazione_-225421856/?ref=RHPPBT-BH-I0-C4-P9-S1.4-T1

Mille medici stranieri non potranno fare il concorso per le scuole di specializzazione"

L'allarme degli Ordini dei medici: una nuova norma li obbliga a presentare un certificato che attesta la conoscenza dell'italiano entro il 21 maggio, cioè tra troppo poco tempo per poterlo ottenere. Appello al Miur: "Accettate l'autocertificazione per l'iscrizione al concorso"

Un attestato praticamente impossibile da ottenere da qui al giorno del concorso rischia di tenere fuori dal bando per le scuole di specializzazione 1.000 medici stranieri abilitati in Italia. L'allarme arriva dall'Associazione che rappresenta questi professionisti e dalla Fnomceo, la federazione degli ordini dei medici. Il problema nasce da una nuova regola inserita quest'anno nel bando di concorso per le scuole di specializzazione. I dottori stranieri ma magari laureati in italia, comunque abilitati nel nostro Paese e qui iscritti agli ordini dei medici, dovranno portare una certificazione che attesta la conoscenza della nostra lingua corrispondente al "Livello C1 del quadro comune europeo di riferimento delle lingue" per poter fare il concorso che permette di diventare specialisti. Per avere il documento è necessario rivolgersi ad enti accreditati: Società Dante Alighieri, Università per stranieri di Perugia, Siena o Roma. I tempi per ottenerlo possono essere lunghi ma la nuova norma prevede che il certificato sia consegnato entro il 21 maggio.


Rispondi

Da: il ritorno di eccellenza avvocatizia05/05/2019 15.00.13
solo i migliori ....ricordatevelo.....
Rispondi

Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 318, 319, 320, 321, 322, 323


Aggiungi la tua risposta alla discussione!

Il tuo nome
Testo della risposta
Aggiungi risposta
 
Avvisami per e-mail quando qualcuno scrive altri messaggi
  (funzionalità disponibile solo per gli utenti registrati)