Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

No ai parassiti
341 messaggi, letto 5175 volte
 Discussione chiusa, non è possibile inserire altri messaggi

Registrati per aggiungere questa o altre pagine ai tuoi Preferiti su Mininterno.

Torna al forum    


Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12 - Successiva >>

Da: io  sono nel pubblico05/02/2012 20.28.42
e non è alcuna invidia ma bisogno di pulizia e ordine. per rispondere cosi' sei uno di quelli che fa cio' che gli pare mentre gli altri onesti lavorano anche per te..ecco quelli come te vanno licenziati non protetti. questo gli onesti vogliono.

Da: solo positivo06/02/2012 23.14.36
non può che far bene più controllo e più potere ai dirigenti o a chiunque puo' e deve controllare

Da: magari...07/02/2012 11.47.58
diciamo che ci teniamo uffici ed enti che vanno male e danno retribuzioni alte ad impiegati che non fanno nulla e che non possono essere licenziati perchè è un modo per piazzare gente o peggio raccattare voti...chissà. In un paese civile non avrebbe senso non avere leggi, regole e norme che diano il potere a chi preposto dallo stato per controllare e licenziare dipendenti pubblici che non lavorano o peggio fanno finta e vengono trovati a timbrare per altri o a chattare in orari di lavoro con mezzi degli enti o che ne so ncora a fare doppi lavori tanto a quello pubblico basta andarci qualche ora a settimana.

Da: avete visto07/02/2012 12.07.24
ad esempio il servizio delle iene sui dipendenti del comune di roma?
e il servizio di presa diretta sulla società metroroma?
soldi pubblici -in entrambi i casi- completamente buttati al vento...

Da: LA VERITà!07/02/2012 12.56.37
chi sgobba nella ditta quanto invidia il posto pubblico!

Da: x la verità07/02/2012 14.15.47
ma secondo te è normale non poter licenziare un qualsiasi lavoratore che invece di lavorare si fa gli affari suoi non andando a lavoro o peggio   andandoci e creando disagi non lavorando , collegandosi ad internet invece di rendersi utile o ancora pretendere trasferimenti per favorire gli amici di casa e sfavorire magari chi ha necessità di lavorare nella sede occupata da parassiti? e ancora mostrare la tua ignoranza dando la colpa all'invidia invece di sperare che mai nessuno controlli o faccia applicare le leggi e permetta ai dirigenti di licenziare quelli come te che in orari di lavoro sono in un forum dando solo dimostrazione di essere inefficenti e sfigati ti porta vantaggi?

E' uscita l'App ufficiale di Mininterno per Android.
Scaricala subito GRATIS!

Da: bisogna07/02/2012 14.19.43
pretendere dallo stato leggi che permettano di controllare punire e licenziare i lavoratori inadempienti del pubblico come accade nei normali lavori! in ogni settore pubblico che sia comune o organo di controllo esistono bravi lavoratori e pessimi lavoratori e i pessimi lavoratori vanno puniti se si vuole andare avanti!

Da: per x la verità07/02/2012 15.14.42
Forse tu non sai...che i dirigenti a cui tu vorresti dare tutto  questo potere sono spesso dei GRAZIATI del potere (moltissimi nominati in base all'art. 19 comma 6 del DLgs 165 2001: quindi loro non hanno fatto alcun concorso e dovrebbero avere il potere di licenziare chi è stato assunto per concorso), o per previsioni politiche varie (vedi i direttori generali, mica fanno un concorso !!!).

Forse tu non sai che ad essere marcio in questo sporco paese è la POLITICA, è marcia a tutti i livelli.

Forse tu non sai che a partire dal secondo dopoguerra (e sino a poco più di un decennio fa) la PA è stata usata come riverbero POLITICO CLIENTELARE per cui masse grandissime di gente, intere famiglie, sono state prese dalle fogne  e da dove morivano di fame (padre e due figlie, padre madre e figli, anche tre! tantissimi sono i casi di questo genere), o presi dalle fogne, o presi addirittura dal carcere !!!!) per riempire i carrozzoni pubblici a fini di voto di scambio;  oppure per motivi poltico-ideologici ..vedi i comunisti che solevano in questo modo fare "uguaglianza"-scempio.

Forse non sai che: GLI ULTIMI CONCORSI SONO ASSOLUTAMENTE PIU' SELETTIVI ma quelli precedenti erano per masse numerose di ELETTORI di scambio.

E meno male che i dirigenti NON hanno il potere di licenziare: spesso sono nominati e messi in quei posti proprio dai POLITICI che hanno determinato lo scempio della PA per loro tornaconto elettorale.

Non sarà invidia la tua ma sicuramente è ignoranza e superficialità (pensare che licenziando si risolva il problema canceroso creato dal cancro di questo paese: LA POLITICA schifosa).

Da: mmm per07/02/2012 15.40.37
tutti quei forse tu non sai... in molte cose parlate della stessa cosa e non c'è bisogno di dare dell'ignorante . LA politica crea inutili concorsi in settori saturi. Inutile stare a sottolineare che ovunque vi sono bravi e cattivi lavoratori, intento vedi che in concorsi dove cercavano un centinaio di persone negli anni ne assumono il quadruplo scorrendo graduatorie, vedi ultimi concorsi inps e agenzia entrate. non interessa chi deve controllare ma qualcuno deve e come spesso accade quando i dipendenti pubblici vengono trovati assenti o ad usare facebook  o video chat in ore di lavoro non è possibile che nessuno possa far nulla per punirli e controllarli perchè tanto il posto fisso non glielo tocca nessuno. è vergognoso iniziamo a togliere il marcio nel pubblico e a fermare la cattiva abitudine di creare ad ogni concorso graduatorie infinite che devono scorrere .

Da: per per la verità07/02/2012 15.43.38
La tua risposta la condivido fino ad un certo punto...diciamo che ti scopri alla fine quando dici meno male che i dirigenti non possono licenziare...bene dimmi tu allora chi dovrebbe licenziare.. proponi qualcosa perchè il dipendente pubblico che non lavora, sta sempre su internet, o tratta male il cittadino, o peggio viene avvicinato a casa per poter favorire il suo non far nulla e aiutare gli amici come deve essere punito se non c'è un solo modo per licenziarlo o punirlo? facile dire meno male che non possono licenziare ma cosi' non si risolve nulla!

Da: per mmm per e per per la verità07/02/2012 16.30.06
BISOGNEREBBE TOGLIERE IL MARCIO DALLA POLITICA prima di tutto.

I dipendenti pubblici che, come dite voi, non lavorano o stanno su internet (sarebbe più giusto dire=chenon producono, infatti che cavolo c'entra se si va o mno su internet laddove si produce ciò che si deve e si raggiunge l'obiettivo? L'importante è la PRODUTTIVITA' ) sono stati messi là dalla politica di malaffare. E' inutile licenzare i morti di fame se poi il malaffare politico continua a metterli per i propri tornaconti (magari familiari ....e in posizioni di comando, e senza concorso-di-merito !).

Comunque se per voi la soluzione è licenziare il morto di fame....(la verità è che il morto di fame parassita non lo toccherà mai nessuno e chi ci va di mezzo sarebbe il più onesto e lavoratore che però non lecca lecca....!  Riflettete gente..... quando propugnate il licemnziamento ..date peso e senso alle parole!  tiamo in Italia: i leccaculi rimarrebbero a fare i parassiti (PARASSITI), i lavoratori non protetti verrebbero licenziati dai "dirigenti nominati ddalla politica di malaffare" a cui NON interessa laproduttività e l'onestà di lavoro....bensì il proprio tornaconto (elettorale, familistico, di potere etc etc.)

Volete la soluzione?: UN MEGA-FALO' DI TUTTA LA SPORCA POLITICA E DEI DIRIGENTI DA LORO NOMINATI  E PIAZZATI CAPILLARMENTE DAPPERTUtTO NELLA PA.

Il falò non si puo' fare?  ALLORA AGUZZATE IL CERVELLO QUANDO ANDATE A VOTARE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Da: x......magari07/02/2012 16.51.36

diciamo magari non controlliamo  attività che hanno redditi dichiarati da fame e poi hanno un tenore di vita altissimo.

In un paese civile non avrebbe senso avere leggi, regole e norme per controllare e sanzionare chi evade i 440 miliardi annui (51% del gettito) trovati magari a dichiarari redditi bassissimi e girare in porche,  tanto basta dichiarare quello che vuoi tanto chi ti becca?

Da: x......avete visto07/02/2012 16.52.36
avete visto 07/02/2012 12.07.24
ad esempio il servizio delle iene 
http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/279537/toffa-truffe-in-farmacia.html

http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/18131/golia-gli-idraulici.html

http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/20639/berto-truffa-degli-avvocati.html

Da: x......07/02/2012 16.53.30
caso

Scoperto nullatenente con la piscina e la Porsche

Due milioni Avrebbe sottratto al Fisco una somma di almeno due milioni di euro





Una tenuta di lusso, auto e moto sportive e un super appartamento nel centro di Milano. La Guardia di Finanza di Monza ha pizzicato U.R., 44 anni, ex amministratore della Distrel spa, società di Bellusco dichiarata fallita dal Tribunale di Monza più di un anno fa. Secondo le Fiamme gialle U.R., ufficialmente residente a Lugano, sarebbe un evasore totale, responsabile di avere sottratto al Fisco una somma di almeno due milioni di euro e di avere accumulato un ingente patrimonio nel quale spicca una villa in provincia di Ragusa con tanto di piscina, palestra e centro fitness. L' operazione che ha portato all' identificazione di U.R., domiciliato a Milano in un alloggio del centro da 50 mila euro l' anno di affitto, è nata dalle indagini per il fallimento della società brianzola che nell' autunno del 2010 avevano portato all' arresto di sei persone per bancarotta fraudolenta, truffa e false fatturazioni. L' uomo, in base all' inchiesta, aveva un ruolo centrale nella società. In particolare, prima si era dato da fare ï¿ï¿ï¿«nella preliminare attività di acquisizione e di individuazione dei prestanomiï¿ï¿ï¿» e poi, sfruttando il suo giro di conoscenze nel mondo dell' alta finanza, aveva reperito ï¿ï¿ï¿«i flussi finanziari per far fronte al pagamento delle prime tranche di denaro necessari all' acquisto della societàï¿ï¿ï¿». Pur essendo stato cancellato dall' albo dalla Banca d' Italia, U.R. avrebbe comunque esercitato l' attività di mediatore finanziario e le somme che riusciva a drenare finivano tutte all' estero attraverso sofisticate e complesse operazioni finanziarie. Fra i trucchi scoperti comparirebbe anche quello di simulare investimenti nel settore dell' energia rinnovabile. Alla fine, la Guardia di Finanza ha accertato un' evasione su Iva e sull' imposta sui redditi di almeno due milioni di euro e ha sequestrato la villa siciliana, denominata ï¿ï¿ï¿«Villa Giglioï¿ï¿ï¿», una moto Harley Davidson del valore di 18 mila euro, uno yacht modello Ferretti 72, con annesso personale di bordo, intesta

Nullatenenti in Porsche e commercianti in jet
Il "bestiario" 2011 dell'evasione fiscale

Dall'universitario esentato dalla retta, ma sempre a bordo di un'auto di lusso, allo chef milionario con ristorante senza licenza. Dallo scultore del toro di Wall Street al campione di ciclismo alla pornostar. Fino ai soliti noti

Da: e aggiungo...07/02/2012 16.53.36
il nano brunetta che tanto ha fatto propaganda politica (di malaffare e INUTILE) è il primo deipolitici dimalaffare che spara cazzate contro una categoria quando poi salva i PRIVILEGI di sè stesso e di quelli coem lui (vedi le macchine blu, gli stipendi  egli emolumenti dei politici etc etc).
Fumo negli occhi delle masse, blandite con la caccia alle streghe quando poi la strega è lui e quelli come lui, ma ..... meglio convincere il popolo a prendersela con chi non conta nulla per distogliere lo sguardo dai VERMI sanguisughe che continuano ad allignare ad es. in parlamento.

Un esempio eclatante ne è la campagna della "trasparenza" !!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Fatevi questa domanda: a che serve per ilpopolo sapere i nominativi iNUTILI di coloro che lavorano nella PA, i cui dati sono satti sbandierati senza alcun rispetto e cautela????   A NULLA
Servono solo ai politici a fare FUMO, una cortina fumogena dietro cui continuare a nascondere le proprire malefatte mentre il popolo è sapientemente distratto a leggere i dati identificativi inutili dei dipendenti pubblici, regalati alla criminalità che avesse bisogno di prestanomi ignari.....!!!!!!!!!!!!!!!
Invece se voi cercate sui siti istituzionali dei ministeri e enti pubblici i nomi dei dirigenti nominati (SENZA CONCORSO) in base all'art. 19 e di CHI  LI HA NOMINATI  non troverete NULLA!!!!!!!!!

Chi li nomina? Quanto spende la collettività per questi qui? Chi sono ?
NULLA. E sapete perchè?  Perchè sarebbe vera trasparenza, mica la trasparenza-fumo venduta dal bruentta-verme tipico del paesiciattolo chiamato italia!

Riflettete prima di dare credito a questa politica: il malaffare è in loro, facesssero concorsi seri per TUTTI (dirigenti compresi) e  mano mano la PA si libererà delle zavorre (compresi gli impiegatucci veri fannulloni: giunti alla pensione verrebbero sostituti solo da gente validamente, e non clientelarmente, assunta!)

Dare ai politici e loro dirigenti altro potere (di licenziamento!) sarebbe NEFASTO.

Quanto vale quel brunetta? Quanti soldi alla collettività SUCCHIA quel brunetta? HA davvero ragione in quello che dice ? Se anche avesse ragione chi ha determinato tale orribile situazione in PA?  Forse quelli come lui??????????????????

Da: x......07/02/2012 16.54.41

Maxi evasione fiscale
Clinica romana nei guai



Secondo la Gdf la "Villa Tuscolana" avrebbe omesso di dichiarare incassi per 14 mln, Iva e Irap malgrado i rimborsi Asl e Regionali.




Home
prec succ


Contenuti correlati
âServe un fisco efficiente
âFisco, recuperati 11,5 miliardi. Arriva il redditometro bis
âPANTHEON
«Conte nero» a spasso
con coltello e pistola a gas
1È finito nuovamente nei guai, e nel giorno del suo compleanno, Ranieri Adami Piccolomini, detto il «Conte Nero», rampollo di una nobile famiglia romana.
âL'Idv lancia il patto d'onore tra cittadini e fisco
âDopo il blitz del fisco a Milano gli incassi aumentano del 44%
âIl faro del Fisco sui calciatori in comproprietà




Una delle più note cliniche romane, la Villa Tuscolana, considerata "fiore all'occhiello" del panorama sanitario nazionale, avrebbe omesso di dichiarare ricavi derivanti dalla sua attività di impresa per oltre quattordici milioni di euro, come appurato dai Finanzieri del Comando Provinciale di Roma durante una verifica fiscale. La struttura rientra nell'ambito della "Residenza Sanitaria Assistenziale", regime sanitario riferibile ai ricoveri che variano da poche settimane ad oltre un anno di persone non autosufficienti, non assistibili presso il proprio domicilio e che necessitano di specifiche cure mediche e continua assistenza sanitaria. Oltre all'assistenza medica e infermieristica 24 ore su 24, è prevista la riabilitazione, l'aiuto per lo svolgimento delle attività quotidiane, l'animazione e la socializzazione, nonche' servizi di ristorazione, lavanderia e pulizia.

L'attività ispettiva eseguita dalle Fiamme Gialle del I Gruppo Roma trae origine da alcune indagini nei confronti di un gruppo operante nel settore immobiliare, che attraverso l'interposizione di "prestanome" compiacenti, gestiva di fatto la società cui era riconducibile la clinica, che non aveva mai ottemperato agli obblighi di dichiarazione ai fini delle imposte sui redditi, dell'IVA e dell'I.R.A.P., tantomeno al versamento all'Erario delle relative imposte, nonostante gli ingenti rimborsi da parte della A.S.L. e del Comune di Roma. Infatti, per le prestazioni erogate vengono corrisposti, per ciascun paziente, un importo giornaliero di euro circa centodiciotto euro, a carico della Regione Lazio, del Comune di Roma e del Servizio Sanitario Nazionale per soggetti con redditi inferiori ai tredicimila euro circa, mentre, superata tale soglia, una quota parte è a spese del paziente. Gli accertamenti dei militari hanno portato alla ricostruzione del volume d'affari della clinica ed alla constatazione di ricavi non dichiarati in più anni di imposta per un importo di oltre quattordici milioni di euro, nonché di IVA ed IRAP evasi per oltre due milioni e mezzo di euro, con la denuncia a piede libero di tre persone per i reati tributari previsti dal D.Lgs 74/2000 per l'omessa presentazione delle dichiarazioni fiscali e l'indebita compensazione di imposte, nonché per il reato di false comunicazioni agli organi sociali previsto dal Codice Civile.

Vai alla homepage

07/02/2012

Da: x......07/02/2012 16.57.19
440 miliardi di evasione fiscale l'anno

Da: x......07/02/2012 16.59.05
IL CASO

Venezia, coppia dichiara 6 euro
per l'anno 2010: evasi 65 milioni

L'uomo non avrebbe neppure mai fatto
una dichiarazione dei redditi dal 1997 al 2008

Da: a tutti07/02/2012 17.21.16
i dipendenti pubblici che ignorantemente mettono video e articoli dove si parla di evasiane...vi dimostrate solamente degli ignoranti!!! dobbiamo fare una gara e iniziare a mettere articoli e video anche delle iene dove si scopre che un dipendente pubblico timbrava il cartellino per dieci suoi colleghi che andavano a lavoro una volta al mese?  o mettere video e articoli dove si vedono dipendenti pubblici che invece di produrre stanno negli orari di lavoro e sul pc della pubblica amministrazione su internet a guardarsi i forum e chattare su facebook? smettiamola di fare gli ignoranti e ancora basta dire che se si licenzia ci va di mezzo chi lavora sono emeriche cavolate.Se si da il giusto potere a chi deve controllare stai sicuro che i primi a saltare sono tutti i dipendenti assenteisti o che invece di PRODURRE giocano al pc a puzzle bubble o chattano da beoti su facebook. basta ! i mezzi ci sono e tutti i telefoni e pc delle pubbliche amministrazioni sono monitorati se si vuole quindi basterebbe poco a verificare chi produce e chi invece si occupa solo di aggiornare profili e fare cavolate. per capirci io ho colleghi che presentano 400 euro al mese di rimborso spesa per la benzina e a lavoro vengono realmente una volta al mese e se controlliamo sono dalla mattina alla sera a chattare o peggio in giro per negozi! smettetela di dire cavolate e come si deve fare il giusto controllo per punire gli evasori , deve anche essere punito chi nel pubblico non fa nulla.Ah agenzia delle entrate ed inps se ci tieni a saperlo io sono in uno dei due e ho a che fare anche con l'altro ente e dimmi tu se il personale di questi enti è il primo a non lavorare chi o come punisci e controlli cio' che loro dovrebbero controllare?

Da: per a tutti07/02/2012 17.39.27
FORSE TU IGNORI CHE: coloro che timbrano e se ne vanno anzichè entrare in ufficio potrebbero essere licenziati già con  le leggi vigenti, ma...............NON LO FANNO I LORO DIRIGENTI CORROTTI E I POLITICI CONNIVENTI E CORROTTI !

Il servizio delle iene lo hai visto solo a metà?  Hai capito solo ciò che volevi capire?????????????

Chi timbra il cartellino e se ne va fuori dall'uffico commette un ILLECITO a tutti gli effetti!   Non c'è bisogno di null'altro per licenziare quella merdaccia di tipo di parassiti.

E sai perchè non li licenziano i loro capi nominati dalla  politica marcia di malaffare???????????????????????????????????

Rispondi a questa domanda, cialtrone qualunquista.  LA POLITICA DI MALAFFARE PROTEGGE GLI ILLECITI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

HAI CAPITO IDIOTA?????

SONO I DIRIGENTI DI QUELLA MERDACCIA  A PROTEGGERLA.   HAI CAPITO PERCHè TIMBRANO E NON LAVORANO E VANNO AL BAR O A FARE UN ALTRO LAVORO FUORI ???????????????

HAI CAPITO CHE PER DARE IL CONTENTINO AL POPOLO IDITOA COME TE (CHE NON APPROFONDISCE) LICENZIEREBBERO COLORO CHE TIMBRANO E LAVORANO (anche se ogni tanto vanno su internet !!!!) MA NON TOCCHEREBBERO QUELLI SMASCEHRTATI DALLE IENE PERCHè SONO PROTETTI DALLA CORRUZIONE POLITICA  a cui somigliano totalmente?????????????????????

Lo capisci o no?  IMBECILLE TRIPLO.

NOn c'è nesun ostacolo al licenziamento di chi viene beccato fuori dall'ufficio mentrre fa risultare ILLECITAMENTE di essere dentro.

NESSUNO OSTACOLO: nessun articolo 18 difende da quell'illecito !!!!!!!!!!!!!!!!

Lo sai questo IGNORANTONE????????????????

Non li licneziano perchè la POLITICA MARCIA li ha prodotti e li protegge e li preteggerà sempre.

AGUZZA IL CERVELLO QUNDO VAI A VOTARE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Da: per a tutti07/02/2012 17.48.31
... beh..ritiro gli insulti! non erano rivolti alla persona che sta dietro il pst, ma solo al post in sè. 
Comunque: rifletti meglio!  NON LI LICENZIANO I POLIIIIIIIIIIITIIIICIIIII...!!!!! I brunetta di merda e i loro emissari di potere messi in tutta la PA (nominati alti dirigenti) non licenziano quel tipo di parassiti, intnato perchèspesso li hanno assunti clientelarmente, e poi per  demonizzare l'intera categoria e convincere quelli come te che tutti gli impiegati pubblcii sono fannulloni, la melma serve ai politici !!!!!!!!!!!!! 
Mi sono spiegato?

Da: anche i sindacati07/02/2012 17.51.45
li proteggerebbero in caso di licenziamento !
I sindacati sono merdaccia politica a loro volta.

Da: x......07/02/2012 18.12.34
comunque c'è una seentenza cella cassazione che ha condannato ad 1 anno un dirigente per omessa vigilanza  (timbravavano e uscivano)

comunque tornando al tema parassiti
c'è una campagna pubblicitaria sul punto

e come chiami quelli che evadono (non per sopravviver)  e poi chiedono pure le esenzioni??
abbiamo il record mondiale 440 miliardi annui di che parliamo?
e chi li protegge?

poi ed è giusto che un dipendente che timbra ed esce o timbra per altri deve essere licenziato

la l. brunetta (150/2009) sul punto prevede il licenziamento in tronco
ed in più è reato penale   vai sotto processo per truffa ai danni dello stato

Da: allora07/02/2012 20.10.04
Sul fatto che i dipendenti pubblici che non lavorano o che usano il tempo e i mezzi della pubblica amministrazione per i loro comodi , per chattare su internet etc debbano essere puniti e licenziati quando lo fannno per troppe volte sarebbe una cosa giustissima! uno per far funzionare meglio la PA e due per responsabilizzare i lavoratori e ancora per dare i giusti meriti agli impiegati della PA che invece lavorano.
Il pretendere controllo e leggi che permettano il licenziamento e multe per chi fa il furbo nel pubblico non vuol dire che non bisogna perseguire e punire gli evasori fiscali del privato. solo un ignorante cercherebbe di far credere che punire chi nel pubblico non fa nulla vuol dire non punire gli evasori. smettetela e cercate di pretendere le cose giuste anche quando vanno contro i vostri interessi in parte!

Da: oooo finalmente07/02/2012 21.39.34
un ragionamento serio e non il classico solo di parte!

Da: x......08/02/2012 07.16.10
allora Il pretendere controllo e leggi che permettano  di punire chi evade cifre colossali e poi chiede ance le esenzioni isee tasse universitarie  ticket e addirittura case popolari non vuol dire  che non bisogna perseguire e punire  i dipendenti pubblici infedeli. solo un ignorante cercherebbe di far credere che  punire gli evasori vuol dire non punire chi nel pubblico non fa nulla . smettetela e cercate di pretendere le cose giuste anche quando vanno contro i vostri interessi in parte!

Da: x......ooofinalmente bis08/02/2012 07.16.46
un ragionamento serio e non il classico solo di parte! bos

Da: x......ooofinalmente bis08/02/2012 07.17.26
"bis"

Da: LICENZIARE08/02/2012 10.20.17
anche quelli che timbrano per gli altri.
E' ovvio: anche questi commettono un reato e una connivenza grave nelle dicharazioni di falso.

x Brunetta:

signor politico nanetto schifoso, fai tanta propaganda demonizzando tutta la categoria, ti sei inventato cose assolutamente inutili, come la trasparenza (inutile per i cittadini e dannosa per i lavoratori pubblici molti dei quali sono stati gettati in pasto ai delinquesnti  a nudo con i loro dati identificativi completi), PERCHE' NON LICENZI LE MELE MARCE? PERCHE' NON LICENZI GLI SMASCHERATI DALLE IENE?
Perchè sei un MARCIO: con una mano scagli le pietre "propagandistiche" e con l'altra raccogli il letame del consenso elettorale da parte della merdaccia che  vota per te, in cambio dello  "stipendio" pubblico regalato e del REATO di uscire dopo aver timbrato o di farsi timbrare da altri mentrre fuori si dorme o si fa un altro lavoro.
BRUENTTA merdaccia tu e i politici come te siete i fautori di quello schifo !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

MA tu brunetta insensato e inutile e dannoso l'unica cosa che sai fare è propaganda demonizzatrice, mic asai risolvere il problema allal radice !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Come si farebbe, poi, con il consenso elettorale !   Fate talmente schifo voi politici, da non crederci.

Da: ovviamente08/02/2012 16.31.13
si rimane a bocca aperta nello scoprire che tutti quelli scoperti non vengono licenziati e il perchè????bohh a si hanno posto fisso nel pubblico!
è vergognoso anche che la regola del timbrare il cartellino onestamente è stata recepita solo da alcuni enti, molti non la fanno applicare. e ancora più vergognoso che in alcune regioni ogni anno percepiscano il premio produzione anche coloro che a lavoro non vanno mai !
sarebbe semplice controllare i dipendenti pubblici e punirli quando non lavorano o usano pc e telefoni dell'ente per chattare in orari di lavoro. sarebbe semplice evitare la corruzione e i favoritismi non trasferendo chiunque dopo pochi mesi nella regione di provenienza! semplice e sensato e allora perchè non si fa nulla???

Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12 - Successiva >>


Torna al forum