Login |  Registrati 
Elenco in ordine alfabetico delle domande di Medicina fisica e riabilitazione

Seleziona l'iniziale:  A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

> Clicca qui per scaricare l'elenco completo delle domande di questo argomento in formato Word!


L' ADATTAMENTO CARDIACO ALL' ESERCIZIO NON COMPORTA:   Una diminuzione del ritorno venoso
L' AUMENTO DELLA STIFNESS DEL TRICIPITE SURALE PROVOCA:   piede equino
L CORSETTO DI CHENEAU E' APRIBILE:   anteriormente
L' ORGANO DI SENSO PRINCIPALE NEL MUSCOLO E':   Fuso muscolare
LA ACETILCOLINA E'   Un neurotrasmettitore
LA BAROPODOMETRIA E'   Esame della postura attraverso lo studio di superfici e pressioni del piede
LA CINESIOLOGIA E'   Studio dei vari aspetti dei movimenti del corpo umano
LA COMPLICANZA PIU' FREQUENTE DELLE FRATTURE DI COLLES E':   Atrofia di Sudeck
LA COMPLICANZA PIU' GRAVE DI UNA FRATTURA DIAFISARIA DI FEMORE ANCHE ISOLATA E':   L'embolia adiposa
LA CORRENTE NEOFARADICA CONSENTE LA STIMOLAZIONE:   solo nel muscolo normalmente innervato
LA CRONASSIA NORMALE E':   pari o inferiore ad 1 ms
LA DISTRAZIONE MUSCOLARE   si verifica quasi sempre a livello della giunzione muscolo-tendinea
LA DISTROFIA MUSCOLARE DI DUCHENNE E' CARATTERIZZATA DA TUTTE LE SEGUENTI CARATTERISTICHE TRANNE:   comparsa alla nascita
LA FASE ACUTA DELLA ALGODISTROFIA E' CARATTERIZZATA DA:   Dolore spontaneo di tipo infiammatorio e dolore di tipo meccanico
LA FIM E'   una scala che valuta l'indipendenza di un soggetto nelle ADL
LA FORMA DI DISTROFIA MUSCOLARE DI PIU' FREQUENTE RISCONTRO DOPO I 40 ANNI DI ETA' E':   distrofia oculofaringea
LA GAIT ANALYSIS E   una tecnica di analisi del cammino computerizzata
LA GINNASTICA RESPIRATORIA IN CORSETTO E' INDICATA PREVALENTEMENTE:   nel trattamento con Milwaukee
LA GUAINA MIELINICA DERIVA DA:   espansioni delle cellule di Schwann
LA LESIONE DEL NERVO PERONEO COMUNE DETERMINA:   Tutte le tre indicate
LA LESIONE DEL NERVO PERONEO COMUNE DETERMINA:   Tutte le risposte sono corrette
LA LESIONE DI QUALE NERVO PUO' PROVOCARE DEFICIT DEL I E II MUSCOLO INTEROSSEO?   Nervo ulnare
LA LEVA DI II GENERE E' ANCHE CHIAMATA:   di forza
LA LOGOPEDIA E'   La rieducazione verbale
LA MALATTIA DEL MOTONEURONE ASCRIVIBILE CON CERTEZZA AD UN VIRUS E':   la poliomielite
LA MANIPOLAZIONE VERTEBRALE IN UNA RACHIALGIA E' INDICATA   Quando vi sia almeno una direzione di movimento del rachide da trattare libera dal dolore
LA MANOVRA DI THOMAS   riduce la lordosi lombare
LA MARCIA FESTINANTE SI RISCONTRA:   nel morbo di Parkinson
LA MOLLA DL CODIVILLA E:   un tutore dinamico
LA NORMALE POSIZIONE DEGLI ELETTRONI PER UNA SEDUTA DI ELETTROTERAPIA STIMOLANTE E':   anodo prossimale o catodo distale
LA PARAFFINOTERAPIA PUO' ESSERE UTILIZZATA   negli edemi e nei disturbi circolatori periferici
LA PARALISI DEL MUSCOLO GRANDE GLUTEO E' COMPENSATA DAL PAZIENTE DURANTE LA FASE DI APPOGGIO NEL CICLO DELLA MARCIA DA:   Una iperestensione della colonna vertebrale
LA PARALISI OSTETRICA E'   Una patia spesso del plesso brachiale, da traumi perinatali
LA PATOLOGIA DA IMMOBILITA' COMPORTA DELLE MODIFICHE METABOLICHE E NUTRIZIONALI. SI POSSONO OSSERVARE I SEGUENTI FENOMENI AD ECCEZIONE DI UNO, QUALE?   Nessuna modificazione nell' escrezione dei seguenti elementi: Sodio, Potassio, Magnesio, Zinco
LA PET THERAPY E'   L'uso terapeutico degli animali
LA PIU FREQUENTE COMPLICANZA DI UNA FRATTURA SCOVRACONDILOIDEA DI OMERO E':   Lesione dell'arteria omerale
LA PLASTICITA' E'   Un requisito del SN in grado di riorganizzarsi con sprouting e neosinaptogenesi
LA POSTURA OBBLIGATA PROLUNGATA ALLA GUIDA DI UN AUTOVEICOLO SOLLECITA ABITUALMENTE:   il tratto lombare
LA PRESTAZIONE MUSCOLARE ANISOMETRICA   si distingue in isocinetica e isotonica
LA PRESTAZIONE MUSCOLARE ISOMETRICA   non produce lavoro meccanico
LA PRIMA APPLICAZIONE DI TERAPIA ULTRASONICA E' STATA A LIVELLO:   articolazione sacro-iliaca
LA REOBASE SI MISURA IN:   milliampere
LA RESISTENZA DI UN CONDUTTORE AL PASSAGGIO DELLA CORRENTE (LEGGE DI OHM) E':   inversamente proporzionale alla sezione del conduttore e direttamente proporzionale alla sua lunghezza
LA RIABILITAZIONE DI UNA FRATTURA DIAFISARIA DI FEMORE TRATTATA CON OSTEOSINTESI NON PREVEDE:   Carico libero immediato
LA RIABILITAZIONE DOPO CONSOLIDAZIONE DI UNA FRATTURA DI ROTULA CON IMMOBILIZZAZIONE NON PREVEDE:   Mobilizzazione passiva forzata precoce del ginocchio
LA RIABILITAZIONE DOPO RIPARAZIONE CHIRURGICA DELLA CUFFIA DEI ROTATORI, NON PREVEDE:   Kinesiterapia passiva in extrarotazione dopo 10 giorni dall'intervento
LA RIEDUCAZIONE PROPRIOCETTIVA SI PREFIGGE   il recupero del controllo motorio tramite la stimolazione di afferenze cinestesiche
LA RIGENERAZIONE DI FIBRE NERVOSE SENSITIVE DOPO UNA LESIONE NERVOSA E' COMPRESA TRA:   1-3 mm/die
LA RIZOARTROSI SI LOCALIZZA:   nella trapeziometacarpale
LA RM E' ECCELLENTE PER LA VALUTAZIONE DEL SISTEMA MUSCOLO-SCHELETRICO PER:   La sua capacità di mostrare in dettaglio i tessuti molli
LA SCALA DI ASHWORT VIENE COMUNEMENTE IMPIEGATA PER   quantificare l'ipertono spastico
LA SINDROME CONFLITTUALE DI SPALLA PUO' ESSERE PREVENUTA CON IL RINFORZO MUSCOLARE:   dei mm. rotatori prima e poi di quello del mm. Deltoide
La sindrome da immobilizzazione può essere caratterizzata da:   Tutte le risposte indicate sono corrette
LA SINDROME DELLA SPINA BIFIDA E':   causata da un difetto di chiusura del tubo neurale e varia nella sua gravità clinica da asintomatica alla paraplegia
LA SINDROME DI BROWN-SEQUARD PRESENTA:   Paralisi del braccio e della gamba omolateralmente, con perdita di sensibilità ipsilaterale e dolore controlaterale
LA SINDROME DI DOWN:   tutte le risposte sono corrette
LA SINDROME POST-POLIO CONSISTE   nell'aggravamento ed incremento del danno paralitico dopo diversi anni dall'episodio acuto della PAA
La sinergia in estensione dell'arto inferiore nel recupero dopo ictus è caratterizzata da:   Estensione dell'anca, estensione del ginocchio, flessione plantare della caviglia
LA STABILOMETRIA MISURA:   il centro di pressione
LA STIFFNESS PASSIVA DI UN MUSCOLO E'   determinata dalle proprietà viscoelastiche del connettivo e del tessuto muscolare vero e proprio
LA STIMOLAZIONE DI UN MUSCOLO NORMALMENTE INNERVATO CON UN TRENO DI IMPULSI DI CORRENTE NEOFARADICA DI INTENSITA' UTILE E DELLA DURATA DI UN SECONDO PROVOCA:   una contrazione tetanica
LA TECNICA DI ESERCIZIO KABAT, NOTA ANCHE COME "FACILITAZIONI NEUROMUSCOLARI PROPRIOCETTIVE", E' APPLICABILE   A tutte le tipologie di pazienti indicate nelle altre risposte
LA TECNICA VOJTA SI APPLICA   nelle cerebropatie in età evolutiva
LA TENS SI PREFIGGE   un'azione antalgica stimolando con elettrodi a placca i punti di iperalgesia e le zone di irradiazione del dolore
LA TERAPIA CON ULTRASUONI PUO' ESSERE SOMMINISTRATA   a contatto diretto e testina mobile o fissa,ad immersione in acqua
LA TUMEFAZIONE LOCALE E' INDICE DI:   Tutte le risposte sono esatte
LA URODINAMICA   Indaga sulle funzionalità delle basse vie urinarie
LA VALUTAZIONE DEL RITMO LOMBO-PELVICO AVVIENE:   durante la flesso-estensione del rachide
LA VALUTAZIONE IN RIABILITAZIONE CENTRA L' ATTENZIONE SU TUTTE QUESTE AREE, TRANNE:   Epidemiologia
LA VELOCITA' DEI CIRCUITI NEURONALI RAGGIUNGE L'APICE ATTORNO A   15 anni
L'ACCOMODAZIONE E' LA PREROGATIVA PROPRIA DEL MUSCOLO SANO DI:   di non contrarsi se stimolato con impulsi esponenziali di bassa intensità
L'APPARECCHIO ISOCINETICO PUO' ESSERE UTILIZZATO   come strumento di misura e di riabilitazione
L'APPRENDIMENTO DEL LINGUAGGIO NEL BAMBINO RICHIEDE LA CAPACITA' DI DISCRIMINARE I FONEMI DAGLI ALTRI SUONI E DI APPRENDERE LE REGOLE GRAMMATICALI E SINTATTICHE DELLA PROPRIA LINGUA L'INFLUENZA DELL'AMBIENTE SOCIALE IN CUI CRESCE E', PER L'APPRENDIMENTO DEL LINGUAGGIO:   indispensabile per la padronanza della lingua
L'ATTACCO ISCHEMICO TRANSITORIO E' PER DEFINIZIONE UN'IMPROVVISA COMPARSA DI SEGNI E/O SINTOMI RIFERIBILI A DEFICIT FOCALE CEREBRALE O VISIVO ATTRIBUIBILE AD INSUFFICIENTE APPORTO DI SANGUE DI DURATA:   Inferiore alle 24 ore
L'ATTINOTERAPIA E' UNA TERAPIA FISICA CHE USA:   raggi ultravioletti
L'AUMENTO DEL CARICO SU UN'ANCA ATROSICA TENDE AD AUMENTARE IL DOLORE ARTICOLARE. USANDO UN COMUNE BASTONE DA PASSEGGIO, IL PAZIENTE NE POTREBBE RICEVERE UN CERTO BENEFICIO' IN TERMINI DI LENIMENTO DEL DOLORE?   si, spesso utilizzando il bastone dal lato opposto
LE ADL SONO   Le attività della vita quotidiana
LE CALZATURE ORTOPEDICHE SONO:   costruite su calchi personalizzati
LE CONTROINDICAZIONI ALLE MANIPOLAZIONI CERVICALI SONO:   tutte le risposte sono esatte
LE CORRENTI DI KOTZ HANNO UNA FREQUENZA:   a 2500 Hz
LE CORRENTI INTERFERENZIALI SONO STATE MESSE A PUNTO DA:   Le Gò e Nemec
LE FREQUENZE UTILIZZATE NELLA TERAPIA ULTRASONICA:   1 e 3 M Hz
LE INDICAZIONI ALLA MANIPOLAZIONI VERTEBRALI SONO.   disturbo intervertebrale minore
LE INFEZIONI VIRALI CHE PIU' COMUNEMENTE POSSONO PORTARE A GRAVISSIME ALTERAZIONI DELLO SVILUPPO FETALE COMPRENDONO:   rosolia e varicella
LE INFILTRAZIONI DELLE ARTICOLAZIONI INTERAPOFISARIE   sono utili nel trattamento di alcuni disturbi intervertebrali
LE LESIONI TRAUMATICHE MENISCALI DEL GINOCCHIO SONO PIU' FREQUENTI:   A carico del menisco interno
LE PARALISI CENTRALI SONO   Espressioni di una patia del sistema piramidale
LE PEDANE STABILOMETRICHE CONSENTONO DI   svelare la presenza di asimmetrie cinetiche in posture statiche
LE PERSONE CHE SUBISCONO GRAVI DANNI AL LOBO FRONTALE DEL CERVELLO RARAMENTE RIACQUISTANO LA LORO ABILITA' A:   pianificare ed eseguire progetti
L'EMORRAGIA CEREBRALE SI INDIVIDUA MEGLIO CON:   TAC cranio
L'ENCEFALO UMANO E' COSITUITO DA:   Tronco cerebrale, cervelletto, diencefalo, telencefalo
L'equilibrio dinamico del cammino è basato sull'integrità funzionale di:   Tutte le risposte sono corrette
L'ESERCIZIO ISOCINETICO CONSISTE   nel far ruotare leve cui viene imposta velocità rotatoria costante, quale che sia la forza applicata dal soggetto
L'ESERCIZIO RESPIRATORIO PEEP (POSITIVE END ESPIRATORY PRESSURE)   Favorisce la pervietà delle vie bronchiali più sottili
L'ETC (ESERCIZIO TERAPEUTICO CONOSCITIVO)   mira a stimolare un processo di apprendimento in condizioni patologiche
L'ETTROTERAPIA DEL MUSCOLO DENERVATO DEVE UTILIZZARE:   correnti esponenziali
L'IDROCINESITERAPIA   utilizza tutte le proprietà fisiche dell'acqua per fini terapeutici
L'INFORMAZIONE DEL MALATO IN FASE RIABILITATIVA DEVE ESSERE:   continuativa
L'INFORMAZIONE DEL MALATO IN FASE RIABILITATIVA E':   obbligatoria
L'IPERCATABOLISMO E'   Un eccessivo modalità metabolica con conseguente disnutrizione
L'IPERCIFOSI DORSALE:   è un'alterazione posturale sul piano sagittale
L'IPOTONIA NON SI VERIFICA NELLA LESIONE DI:   gangli della base
LO SCHEMA CORPOREO E'   L'immagine corticale della emicorporeità controlaterale
LO STATO VEGETATIVO E'   Un quadro comatoso con perdita della coscienza ma non della vigilanza
LO SVILUPPO DEL CERVELLO E' INFLUENZATO DALL'ALIMENTAZIONE:   soprattutto fra il quarto mese di gestazione ed i due anni