Login |  Registrati 
Elenco in ordine alfabetico delle domande di Diritto amministrativo #20

Seleziona l'iniziale:  A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

> Clicca qui per scaricare l'elenco completo delle domande di questo argomento in formato Word!


L' art. 4 del D.Lgs. n. 165/2001 sancisce una netta separazione tra funzioni di indirizzo politico- amministrativo e funzioni che comportano l'adozione di atti e provvedimenti amministrativi. Rientra nel primo gruppo, tra le altre funzioni,....   La richiesta di pareri alle autorità amministrative indipendenti ed al Consiglio di Stato.
La Commissione per la valutazione, la trasparenza e l'integrità delle amministrazioni pubbliche di cui all'art. 13 del D.Lgs. n. 150/2009....   E' organo collegiale composto da cinque componenti.
La Commissione per l'accesso ai documenti amministrativi....   E' presieduta dal sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri.
La Commissione per l'accesso ai documenti amministrativi....   E' istituita presso la Presidenza del Consiglio dei ministri.
La condizione in cui viene a trovarsi un atto quando sono decorsi i termini per impugnarlo è denominata....   Inoppugnabilità.
La conferenza di servizi è sempre indetta quando l'amministrazione procedente deve acquisire intese, concerti, nullaosta o assensi comunque denominati di altre amministrazioni pubbliche e non li ottenga, entro trenta giorni dalla ricezione da parte dell'Amministrazione competente della relativa richiesta?   Si, ed in tal caso il provvedimento finale conforme alla determinazione conclusiva favorevole della conferenza di servizi sostituisce, a tutti gli effetti, ogni autorizzazione, concessione, nullaosta o atto di assenso comunque denominato di competenza delle amministrazioni partecipanti, o comunque invitate a partecipare, alla predetta conferenza.
La conferenza di servizi può essere indetta quando l'amministrazione procedente deve acquisire intese, concerti, nulla osta o assensi comunque denominati di altre amministrazioni pubbliche?   Si. In tal caso, le determinazioni concordate nella conferenza sostituiscono a tutti gli effetti i concerti, le intese, i nullaosta e gli assensi richiesti.
La conferenza di servizi, prevista di regola dall'art. 14 della legge 241/1990 per l'esame contestuale di vari interessi pubblici coinvolti in un procedimento amministrativo, può essere convocata anche per l'esame contestuale di interessi coinvolti in più procedimenti amministrativi reciprocamente connessi. In tal caso, essa è indetta....   Dall'amministrazione o, previa informale intesa, da una delle amministrazioni che curano l'interesse pubblico prevalente.
La conferma dell'atto amministrativo è....   Una manifestazione di volontà non innovativa con cui l'autorità ribadisce una sua precedente determinazione, eventualmente ripetendone il contenuto.
La convalida dell'atto amministrativo....   E' un provvedimento di riesame a contenuto conservativo di un provvedimento annullabile.
La convocazione della prima riunione della conferenza di servizi.....   Deve pervenire alle amministrazioni interessate, anche per via telematica o informatica, almeno cinque giorni prima della relativa data. Entro i successivi cinque giorni, le amministrazioni convocate possono richiedere, qualora impossibilitate a partecipare, l'effettuazione della riunione in una diversa data; in tale caso, l'amministrazione procedente concorda una nuova data, comunque entro i dieci giorni successivi alla prima.
La Corte dei conti può giudicare sulla responsabilità degli amministratori e dei dipendenti pubblici quando il danno sia stato cagionato ad amministrazioni o enti pubblici diversi da quelli di appartenenza?   Si.
La decisione di rito che risolve il ricorso in base ad una questione pregiudiziale, può essere di irricevibilità, di inammissibilità e di nullità. Determina una decisione di irricevibilità....   La presentazione del ricorso fuori termine.
La decisione di rito che risolve il ricorso in base ad una questione pregiudiziale, può essere di irricevibilità, di inammissibilità e di nullità. Determina una decisione di nullità....   La mancanza di qualcuno degli elementi essenziali del ricorso.
La decisione sui ricorsi giurisdizionali avverso il silenzio dell'amministrazione ...   E' appellabile entro trenta giorni dalla notificazione o, in mancanza, entro novanta giorni dalla comunicazione della pubblicazione.
La delega è....   Un provvedimento mediante il quale la P.A. attribuisce ad altri potestà o facoltà inerenti a diritti suoi propri.
La denuncia facoltativa è propria.....   Della fase d'iniziativa del procedimento amministrativo.
La dichiarazione sostitutiva di cui all'art. 46 del D.P.R. 445/2000 è....   Il documento, sottoscritto dall'interessato, prodotto in sostituzione del certificato.
La Direzione Investigativa Antimafia del Ministero dell'interno opera nell'ambito del....   Dipartimento della Pubblica Sicurezza.
La fase integrativa dell'efficacia del procedimento amministrativo....   E' un momento solo eventuale, ricorrente nelle sole ipotesi in cui sia la stessa legge a non ritenere sufficiente la perfezione dell'atto, richiedendo il compimento di ulteriori e successivi atti od operazioni.
La fideiussione bancaria o assicurativa presentata dall'offerente a corredo dell'offerta, deve avere validità....   Per almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell'offerta.
La fideiussione bancaria o assicurativa presentata dall'offerente a corredo dell'offerta...   Deve prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all'eccezione di cui all'art. 1957 comma 2 del c.c. nonché la sua operatività entro 15 giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante.
La giurisdizione del giudice amministrativo è generalmente stabilita dall'art. 23 bis della L. 1034/1971 avverso i provvedimenti adottati da tutte le autorità amministrative indipendenti, ad eccezione di quelli...   Del Garante della privacy.
La giurisdizione di legittimità dei T.A.R., prevista dagli artt. 2, 3 e 4 della legge n. 1034/1971, è "generale" in quanto....   Riguarda le controversie relative alla legittimità di un atto amministrativo che abbia leso un interesse legittimo (tranne le materie riservate alla cognizione di altra giurisdizione speciale).
La giurisdizione di legittimità dei T.A.R., prevista dagli artt. 2, 3 e 4 della legge n. 1034/1971, è limitata in quanto ai poteri di cognizione in quanto....   Può riguardare l'accertamento dei soli tre vizi di incompetenza, violazione di legge ed eccesso di potere.
La giurisdizione di legittimità dei T.A.R., prevista dagli artt. 2, 3 e 4 della legge n. 1034/1971, è limitata quanto al potere di decisione in quanto....   Essi possono annullare l'atto illegittimo, ma non possono riformarlo né sostituirlo.
La giurisdizione generale di legittimità dei T.A.R....   Può riguardare l'accertamento dei vizi di violazione di legge di un atto amministrativo.
La giurisdizione generale di legittimità dei T.A.R....   Può riguardare l'accertamento dei vizi di eccesso di potere nell'emanazione di un atto amministrativo.
La giurisdizione generale di legittimità dei T.A.R....   E' limitata quanto al potere di decisione, in quanto può solo annullare l'atto illegittimo, ma non può riformarlo o sostituirlo.
La legge 15/3/1997, n. 59 esclude dal conferimento di funzioni e compiti alle Regioni ed agli enti locali, tra l'altro,....   I compiti relativi all'ordine pubblico e alla sicurezza pubblica.
La legge 15/3/1997, n. 59 esclude dal conferimento di funzioni e compiti alle Regioni ed agli enti locali, tra l'altro,....   I compiti preordinati ad assicurare l'esecuzione a livello nazionale degli obblighi derivanti dal Trattato sull'Unione europea.
La legge 15/3/1997, n. 59, esclude dal conferimento di funzioni e compiti alle Regioni ed agli enti locali, tra l'altro,....   I compiti preordinati ad assicurare l'esecuzione a livello nazionale degli obblighi derivanti dal Trattato sull'Unione europea.
La legge 15/3/1997, n. 59, esclude dal conferimento di funzioni e compiti alle Regioni ed agli enti locali, tra l'altro,....   I compiti di rilievo nazionale del sistema di protezione civile.
La legge 20/5/1970, n. 300 (Statuto dei Lavoratori), si applica alle pubbliche amministrazioni?   Si, a prescindere dal numero dei dipendenti.
La legge 205/2000 ha introdotto un particolare strumento processuale al fine di eliminare l'arretrato e cioè le decine di migliaia di ricorsi risalenti nel tempo e non ancora decisi. Si tratta:   Della perenzione dei ricorsi, decorsi dieci anni dalla data di deposito dei ricorsi, oggi ridotto a cinque anni dal D.L. n. 112/2008.
La legge 241/1990 stabilisce che l'attività amministrativa persegue i fini determinati dalla legge ed è retta da determinati criteri. Quale tra i seguenti è stato introdotto dalla recente novella operata dalla legge 69/2009?   Criterio di imparzialità.
La legge 69/2009 ha innovato, tra l'altro, la disciplina dell'art. 29 della legge 241/1990 relativa all'ambito di applicazione della stessa legge. In particolare, ha stabilito che le disposizioni di cui all'art. 2-bis (Conseguenze per il ritardo dell'amministrazione nella conclusione del procedimento) si applicano....   A tutte le amministrazioni pubbliche.
La legge 69/2009 ha innovato, tra l'altro, la disciplina dell'art. 29 della legge 241/1990 relativa all'ambito di applicazione della stessa legge. In particolare, ha stabilito che le disposizioni di cui all'art. 15 (Accordi fra pubbliche amministrazioni) si applicano:   A tutte le amministrazioni pubbliche.
La legge in materia di procedimento amministrativo consente alle pubbliche amministrazioni di indicare le ragioni delle proprie decisioni con riferimento ad altro atto precedentemente emanato dalle stesse?   Si, ma tale atto deve essere richiamato dalla decisione stessa, nonché indicato e reso disponibile nei modi indicati dalla legge.
La legge n. 241/1990 ammette il recesso unilaterale dai contratti della P.A.?   Si, nei casi previsti dalla legge e dal contratto.
La legge n. 241/1990 definisce alcuni principi in materia di procedimento amministrativo, stabilendo che....   Ogni provvedimento amministrativo, compresi quelli concernenti l'organizzazione amministrativa, lo svolgimento dei pubblici concorsi ed il personale, deve essere motivato.
La legge n. 241/1990 fa obbligo all'amministrazione di predeterminare e pubblicare, nelle forme previste dai rispettivi ordinamenti, i criteri e le modalità cui essa deve attenersi per alcuni provvedimenti amministrativi. Relativamente a quali dei seguenti provvedimenti amministrativi tale obbligo trova applicazione secondo quanto dispone l'art. 12 della suddetta legge?   Concessione di sovvenzioni ed ausili finanziari in genere.
La legge n. 241/1990 fa obbligo alle amministrazioni procedenti di predeterminare e pubblicare, nelle forme previste dai rispettivi ordinamenti, i criteri e le modalità cui esse devono attenersi per alcuni procedimenti amministrativi. Relativamente a quali dei seguenti provvedimenti amministrativi tale obbligo trova applicazione?   Concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari ed attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati.
La legge n. 241/1990 ha sancito l'obbligo generale di motivazione dei provvedimenti amministrativi. Tale obbligo tuttavia non sussiste, tra l'altro,....   Per gli atti a contenuto generale.
La legge n. 241/1990 ha sancito l'obbligo generale di motivazione dei provvedimenti amministrativi. Tale obbligo tuttavia non sussiste, tra l'altro,....   Per gli atti normativi.
La legge n. 241/1990 stabilisce che i termini di conclusione del procedimento, nel caso di acquisizione di informazioni o certificazioni relative a fatti, stati o qualità non attestati in documenti già in possesso dell'amministrazione stessa o non direttamente acquisibili presso altre P.A....   Possono essere sospesi, per una sola volta.
La legge n. 241/1990, in materia di partecipazione degli interessati al procedimento amministrativo, ha recepito i dettami della dottrina del giusto procedimento prevedendo che l'amministrazione pubblica provvede a dare notizia dell'avvio del procedimento amministrativo, di norma, mediante....   Comunicazione personale.
La legge n. 59/1997 ha delegato il Governo ad emanare uno o più decreti legislativi volti a conferire alle Regioni e agli enti locali ulteriori funzioni e compiti amministrativi. Da tale ambito ha escluso, tra l'altro,....   Cooperazione internazionale e attività promozionale all'estero di rilievo nazionale.
La legge n. 59/1997 ha delegato il Governo ad emanare uno o più decreti legislativi volti a conferire alle Regioni e agli enti locali ulteriori funzioni e compiti amministrativi. Da tale ambito ha escluso, tra l'altro,....   Cittadinanza, immigrazione, rifugiati e asilo politico, estradizione.
La legge n. 59/1997 ha delegato il Governo ad emanare uno o più decreti legislativi volti a conferire alle Regioni e agli enti locali ulteriori funzioni e compiti amministrativi. Da tale ambito ha escluso, tra l'altro,....   Difesa e forze armate.
La legge n. 59/1997 ha delegato il Governo ad emanare uno o più decreti legislativi volti a conferire alle Regioni e agli enti locali ulteriori funzioni e compiti amministrativi. Da tale ambito ha escluso, tra l'altro,....   Rapporti tra lo Stato e le confessioni religiose.
La legge n. 59/1997 ha delineato i principi per il conferimento alle Regioni ed agli enti locali di funzioni amministrative. Nel "conferimento" rientra anche l'istituto del "trasferimento"?   Si, la legge precisa che per conferimento si intende il trasferimento, la delega o l'attribuzione di funzioni e compiti.
La legge n. 59/1997 ha delineato i principi per il conferimento alle Regioni ed agli enti locali di funzioni amministrative. Nel "conferimento" rientra anche l'istituto della delega?   Si, la legge precisa che per conferimento si intende il trasferimento, la delega o l'attribuzione di funzioni e compiti.
La legge n. 59/1997 ha disposto la delegificazione delle norme concernenti i procedimenti amministrativi di numerose materie, demandando al Governo il relativo potere regolamentare. Quale delle indicazioni di seguito proposte corrisponde ad uno dei criteri e/o principi cui devono conformarsi i predetti regolamenti, secondo quanto disposto dall'art. 20?   Aggiornare le procedure, prevedendo la più estesa e ottimale utilizzazione delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, anche nei rapporti con i destinatari dell'azione amministrativa.
La legge n. 59/1997 ha disposto la delegificazione delle norme concernenti i procedimenti amministrativi di numerose materie, demandando al Governo il relativo potere regolamentare. Quale delle indicazioni di seguito proposte corrisponde ad uno dei criteri e/o principi cui devono conformarsi i predetti regolamenti, secondo quanto disposto dall'art. 20?   Ricondurre le intese, gli accordi e gli atti equiparabili comunque denominati, nonché le conferenze di servizi, previste dalle normative vigenti, aventi il carattere della ripetitività, ad uno o più schemi base o modelli di riferimento nei quali, ai sensi degli artt. da 14 a 14- quater della legge n. 241/1990, siano stabilite le responsabilità, le modalità di attuazione e le conseguenze degli eventuali inadempimenti.
La legge n. 59/1997 ha disposto la delegificazione delle norme concernenti i procedimenti amministrativi di numerose materie, demandando al Governo il relativo potere regolamentare. Quale delle indicazioni di seguito proposte corrisponde ad uno dei criteri e/o principi cui devono conformarsi i predetti regolamenti, secondo quanto disposto dall'art. 20?   Sopprimere i procedimenti che risultino non più rispondenti alle finalità e agli obiettivi fondamentali definiti dalla legislazione di settore o che risultino in contrasto con i princìpi generali dell'ordinamento giuridico nazionale o comunitario.
La legge n. 59/1997 indica i principi fondamentali che le Regioni devono osservare nel conferimento agli enti locali delle funzioni che non richiedono l'unitario esercizio a livello regionale. Attribuendo ad un unico soggetto le funzioni ed i compiti connessi, strumentali e complementari, e l'identificabilità in capo ad un unico soggetto anche associativo della responsabilità di ciascun servizio o attività amministrativa, si realizzano, tra l'altro,....   I princìpi di responsabilità ed unicità dell'amministrazione.
La legge n. 59/1997 indica i principi fondamentali che le Regioni devono osservare nel conferimento agli enti locali delle funzioni che non richiedono l'unitario esercizio a livello regionale. Con la attribuzione alla Regione dei compiti e delle funzioni amministrative non assegnati in attuazione del principio di sussidiarietà e delle funzioni di programmazione, si concretizza, tra l'altro,....   Il principio di completezza.
La legge n. 59/1997 indica i principi fondamentali che le Regioni devono osservare nel conferimento agli enti locali delle funzioni che non richiedono l'unitario esercizio a livello regionale. Con la soppressione delle funzioni e dei compiti divenuti superflui, si attua, tra l'altro,....   Il principio di efficienza e di economicità.
La legge n. 59/1997 indica i principi fondamentali che le Regioni devono osservare nel conferimento agli enti locali delle funzioni che non richiedono l'unitario esercizio a livello regionale. Con l'attribuzione della generalità dei compiti e delle funzioni amministrative ai comuni, alle province e alle comunità montane, secondo le rispettive dimensioni territoriali, associative e organizzative con l'esclusione delle sole funzioni incompatibili con le dimensioni medesime, si attua, tra l'altro,....   Il principio di sussidiarietà.
La legge n. 59/1997 indica i principi fondamentali che le Regioni devono osservare nel conferimento agli enti locali delle funzioni che non richiedono l'unitario esercizio a livello regionale. Considerando le diverse caratteristiche, anche associative, demografiche, territoriali e strutturali degli enti riceventi, si realizza, tra l'altro,....   Il principio di differenziazione nell'allocazione delle funzioni.
La legge n. 59/1997 indica i principi fondamentali che le Regioni devono osservare nel conferimento agli enti locali delle funzioni che non richiedono l'unitario esercizio a livello regionale. Garantendo alle province, ai comuni e agli altri enti locali un'adeguata partecipazione alle iniziative adottate nell'ambito dell'Unione europea, si osserva, tra l'altro,....   Il principio di cooperazione tra Stato, Regioni ed enti locali.
La legge n. 59/1997 indica i principi fondamentali che le Regioni devono osservare nel conferimento agli enti locali delle funzioni che non richiedono l'unitario esercizio a livello regionale. Tenendo conto in particolare delle funzioni già esercitate con l'attribuzione di funzioni e compiti omogenei allo stesso livello di governo, si realizza, tra l'altro,....   Il principio di omogeneità.
La legge n. 59/1997 indica i principi fondamentali che le Regioni devono osservare nel conferimento agli enti locali delle funzioni che non richiedono l'unitario esercizio a livello regionale. Tenendo conto dell'idoneità organizzativa dell'amministrazione ricevente a garantire, anche in forma associata con altri enti, l'esercizio delle funzioni, si realizza, tra l'altro,....   Il principio di adeguatezza.
La legge n. 59/1997 indica i principi fondamentali che le Regioni devono osservare nel conferimento agli enti locali delle funzioni che non richiedono l'unitario esercizio a livello regionale. Tra essi il principio di cooperazione tra Stato, Regioni ed enti locali,....   Anche al fine di garantire un'adeguata partecipazione alle iniziative adottate nell'ambito dell'Unione europea.
La legge n. 59/1997 indica i principi fondamentali che le Regioni devono osservare nel conferimento agli enti locali delle funzioni che non richiedono l'unitario esercizio a livello regionale. Tra essi il principio di completezza,....   Con l'attribuzione alla Regione dei compiti e delle funzioni amministrative non assegnati in attuazione del principio di sussidiarietà e delle funzioni di programmazione.
La legge n. 59/1997 indica i principi fondamentali che le Regioni devono osservare nel conferimento agli enti locali delle funzioni che non richiedono l'unitario esercizio a livello regionale. Tra essi il principio di differenziazione nell'allocazione delle funzioni,....   In considerazione delle diverse caratteristiche, anche associative, demografiche, territoriali e strutturali degli enti riceventi.
La legge n. 59/1997 indica i principi fondamentali che le Regioni devono osservare nel conferimento agli enti locali delle funzioni che non richiedono l'unitario esercizio a livello regionale. Tra essi il principio di adeguatezza,....   In relazione all'idoneità organizzativa dell'amministrazione ricevente a garantire, anche in forma associata con altri enti, l'esercizio delle funzioni.
La legge n. 59/1997 indica i principi fondamentali che le Regioni devono osservare nel conferimento agli enti locali delle funzioni che non richiedono l'unitario esercizio a livello regionale. Tra essi il principio di omogeneità,....   Tenendo conto in particolare delle funzioni già esercitate con l'attribuzione di funzioni e compiti omogenei allo stesso livello di governo.
La legge n. 59/1997 indica i principi fondamentali che le Regioni devono osservare nel conferimento agli enti locali delle funzioni che non richiedono l'unitario esercizio a livello regionale. Tra essi i princìpi di responsabilità ed unicità dell'amministrazione,....   Con la conseguente attribuzione ad un unico soggetto delle funzioni e dei compiti connessi, strumentali e complementari, e quello di identificabilità in capo ad un unico soggetto anche associativo della responsabilità di ciascun servizio o attività amministrativa.
La legge n. 59/1997 indica i principi fondamentali che le Regioni devono osservare nel conferimento agli enti locali delle funzioni che non richiedono l'unitario esercizio a livello regionale. Tra essi il principio di sussidiarietà,....   Con l'attribuzione della generalità dei compiti e delle funzioni amministrative ai comuni, alle province e alle comunità montane, secondo le rispettive dimensioni territoriali, associative e organizzative, con l'esclusione delle sole funzioni incompatibili con le dimensioni medesime.
La legge n. 59/1997 indica i principi fondamentali che le Regioni devono osservare nel conferimento agli enti locali delle funzioni che non richiedono l'unitario esercizio a livello regionale. Tra essi il principio di efficienza e di economicità,....   Anche con la soppressione delle funzioni e dei compiti divenuti superflui.
La legislazione previgente al D.P.R. 445/2000 (L. 15/1968 e D.P.R. 403/1998) non contemplava nell'elencazione alcune certificazioni frequentemente richieste ai cittadini. Quale innovazione è stata prevista in merito alle dichiarazioni sostitutive di certificazione?   La dichiarazione di non trovarsi in stato di liquidazione o di fallimento e di non aver presentato domanda di concordato.
La legislazione vigente consente che taluni stati, fatti, qualità personali siano comprovati mediante esibizione del documento d'identità o di riconoscimento in corso di validità. Quale documento è considerato equipollente alla carta d'identità?   La patente nautica.
La mancanza di motivazione dell'atto amministrativo:   Costituisce vizio di legittimità dell'atto amministrativo per violazione di legge.
La misurazione e la valutazione della performance individuale dei dirigenti e del personale responsabile di una unità organizzativa in posizione di autonomia e responsabilità è collegata ad alcuni fattori indicati all'art. 9 del D.Lgs. n. 150/2009. Indicare quale tra i seguenti non è un corretto fattore.   Numero di assenze/presenze.
La novella operata dalla legge 69/2009 all'art. 14 ter della legge 241/1990 ha previsto, tra l'altro, che:   Alla conferenza dei servizi possono partecipare, senza diritto di voto, anche le amministrazioni preposte alla gestione delle eventuali misure pubbliche di agevolazione.
La novella operata dalla legge 69/2009 all'art. 14 ter della legge 241/1990 ha previsto, tra l'altro, che:   Alla conferenza possono partecipare, senza diritto di voto, i concessionari e i gestori di pubblici servizi, nel caso in cui il procedimento amministrativo o il progetto dedotto in conferenza implichi loro adempimenti ovvero abbia effetto diretto o indiretto sulla loro attività.
La novella operata dalla legge 69/2009 all'art. 14 ter della legge 241/1990 ha previsto, tra l'altro, che:   Alla conferenza di servizi di cui agli articoli 14 e 14-bis sono convocati i soggetti proponenti il progetto dedotto in conferenza, alla quale gli stessi partecipano senza diritto di voto.
La novella operata dalla legge 69/2009 all'art. 14 ter della legge 241/1990, in riferimento alla disciplina della conferenza di servizi, ha previsto che:   La conferenza di servizi può svolgersi per via telematica.
La parte nella quale la P.A. valuta comparativamente gli interessi motivando le ragioni per le quali si preferisce soddisfare un interesse in luogo di un altro costituisce.....   La parte valutativa della motivazione dell'atto amministrativo.
La partecipazione al procedimento amministrativo e il diritto di accesso ai documenti amministrativi sono esercitabili mediante l'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione?   Si, secondo quanto disposto dagli artt. 59 e 60 del D.P.R. 445/2000.
La Prefettura-U.T.G è...   La struttura del Governo sul territorio a competenza generale e fa parte della organizzazione periferica del Ministero dell'interno dal quale dipende.
La promozione dell'attuazione delle intese e del coordinamento tra Stato e Regione previsti da leggi statali nelle materie indicate dall'art. 118, terzo comma, della Costituzione, nonché delle misure di coordinamento tra Stato e autonomie locali, di cui all'art. 9, comma 5, del D.Lgs. n. 281/1997 è esercitata....   Dal Prefetto titolare della Prefettura-U.T.G. avente sede nel capoluogo della Regione.
La proroga dell'atto amministrativo....   Ricorre quando la P.A. differisce ad un momento successivo, rispetto a quello previsto dall'atto, il termine di scadenza dell'atto stesso.
La pubblica amministrazione ha l'obbligo generale di determinare, per ciascun tipo di procedimento, l'unità organizzativa responsabile dell'istruttoria?   Si, la determinazione dell'unità responsabile del procedimento costituisce un obbligo generale.
La pubblica amministrazione può legittimamente ricevere estratti e copie integrali degli atti di stato civile un anno dopo il loro rilascio?   Si, a condizione che l'interessato dichiari, in fondo al documento, che le informazioni contenute nel certificato stesso non hanno subito variazioni dalla data di rilascio.
La pubblica amministrazione può richiedere ad un cittadino un certificato di nascita nel caso in cui all'atto della presentazione dell'istanza sia richiesta l'esibizione di un documento di identità o di riconoscimento ove tale dato risulta attestato?   No, il divieto è espressamente previsto dall'art. 45 del D.P.R. n. 445/2000.
La pubblica amministrazione può rifiutare l'accesso ai documenti amministrativi?   Si, nei casi e nei limiti stabiliti dalla legge n. 241/1990.
La pubblica amministrazione, specifica la legge n. 241/1990,....   Non può aggravare il procedimento se non per straordinarie e motivate esigenze imposte dallo svolgimento dell'istruttoria.
La raccolta delle notizie utili allo svolgimento delle funzioni degli organi statali, costituendo il tramite per la reciproca informazione nei rapporti con le autorità regionali nonché la fornitura di dati e di elementi per la redazione della Relazione annuale sullo stato della pubblica amministrazione è effettuata....   Dal Prefetto titolare della Prefettura-U.T.G. avente sede nel capoluogo della Regione.
La raccolta e lo scambio dei dati di rilevanza statistica, da effettuarsi secondo gli standard e le metodologie definiti dall'Istituto nazionale di statistica (ISTAT), avvalendosi anche dei suoi uffici regionali, d'intesa con lo stesso è effettuata....   Dal Prefetto titolare della Prefettura-U.T.G. avente sede nel capoluogo della Regione.
La ratifica dell'atto amministrativo....   E' un provvedimento nuovo, autonomo, costitutivo, con cui viene eliminato il vizio di incompetenza relativa da parte dell'autorità astrattamente competente la quale si appropria di un atto adottato da autorità incompetente dello stesso ramo.
La ratifica....   E' un provvedimento nuovo, autonomo, costitutivo con cui viene eliminato il vizio di incompetenza relativa da parte dell'autorità astrattamente competente la quale si appropria di un provvedimento emesso da autorità incompetente.
La responsabilità contabile....   E' assimilabile a quella del depositario, il quale è liberato dall'obbligo di restituzione soltanto se dimostra che la perdita è avvenuta per causa a lui non imputabile (art. 1780 c.c.).
La responsabilità dei soggetti sottoposti alla giurisdizione della Corte dei conti in materia di contabilità pubblica....   E' personale e limitata ai fatti ed alle omissioni commessi con dolo o con colpa grave.
La responsabilità della P.A. può scaturire da atti leciti?   Si, può scaturire anche da attività perfettamente lecite e finalizzate al soddisfacimento di interessi pubblici, qualora provochi il sacrificio di un diritto soggettivo del privato.
La responsabilità extracontrattuale della P.A. si basa sugli stessi principi di diritto privato (art. 2043 cod. civ.), ovvero....   La condotta, la colpevolezza dell'agente, l'evento dannoso e il nesso di causalità tra condotta ed evento.
La responsabilità patrimoniale assume tre diversi aspetti a seconda dei soggetti cui si riferisce, delle norme violate e del tipo di danno cagionato; esse sono....   Responsabilità amministrativa; contabile; civile verso terzi.
La revoca dell'atto amministrativo....   Ricorre quando viene ritirato, con efficacia non retroattiva, un atto amministrativo inficiato da vizi di merito in base ad una nuova valutazione degli interessi.
La richiesta di certificati o di atti di notorietà nei casi in cui, ai sensi dell'art. 43 del D.P.R. 445/2000, ci sia l'obbligo del dipendente di accettare la dichiarazione sostitutiva, costituisce....   Violazione dei doveri d'ufficio.
La S.S.A.I. è....   La Scuola Superiore dell'Amministrazione dell'Interno.
La Scuola superiore di polizia opera nell'ambito....   Del Ministero dell'Interno.
La segnatura di protocollo informatico è....   L'operazione di apposizione o associazione all'originale del documento, in forma permanente non modificabile, delle informazioni riguardanti il documento stesso.
La sentenza che accoglie il ricorso giurisdizionale per la tutela della persona e di altri soggetti al trattamento dei dati personali prescrive....   L'adozione delle misure necessarie, dispone sul risarcimento del danno, ove richiesto, e pone a carico della parte soccombente le spese del procedimento.
La sottoscrizione delle domande per la partecipazione a selezioni per l'assunzione, a qualsiasi titolo, in tutte le pubbliche amministrazioni....   Non è soggetta ad autenticazione.
La tempestiva informazione alla Presidenza del Consiglio dei ministri - Dipartimento per gli affari regionali e ai Ministeri interessati degli statuti regionali e delle leggi regionali, per le finalità di cui agli art. 123 e 127 della Costituzione, e degli atti amministrativi regionali, agli effetti dell'art. 134 della Costituzione, nonché il tempestivo invio dei medesimi atti all'ufficio dell'Avvocatura dello Stato avente sede nel capoluogo è esercitata....   Dal Prefetto titolare della Prefettura-U.T.G. avente sede nel capoluogo della Regione.
La tutela amministrativa su ricorso dà luogo....   Ad un procedimento esterno alla P.A.
La tutela amministrativa su ricorso dà luogo....   Ad un contenzioso.
La tutela amministrativa su ricorso dà luogo....   Ad un procedimento d'iniziativa del ricorrente.
La tutela dei diritti soggettivi....   Normalmente è rimessa al GO e solo in casi tassativamente previsti (c.d. legislazione esclusiva) al GA.
La tutela di interessi collettivi interviene solo con l'esperibilità di un ricorso amministrativo?   No, la tutela di interessi collettivi interviene anche durante il procedimento amministrativo (L. n. 241/1990).
La violazione delle circolari e delle norme interne:   Costituisce figura sintomatica di vizio di legittimità dell'atto amministrativo per eccesso di potere.
La violazione di cui all'art. 10-bis della legge n. 241/1990 comporta l'automatica illegittimità del provvedimento finale?   No, essendo applicabile l'art. 21 octies della medesima legge.
L'A.R.A.N. può intervenire nei giudizi innanzi al giudice ordinario, in funzione di giudice del lavoro, aventi ad oggetto le controversie relative ai rapporti di lavoro alle dipendenze delle P.A.?   Si, al fine di garantire la corretta interpretazione e l'uniforme applicazione dei contratti collettivi.
L'abrogazione dell'atto amministrativo....   Ricorre quando viene ritirato un atto amministrativo per il sopravvenire di nuove circostanze di fatto che rendono l'atto non più rispondente al pubblico interesse.
L'accesso agli atti amministrativi va escluso nel caso di svolgimento dell'attività di accertamento di illeciti?   No, l'accesso agli atti va escluso nei soli casi previsti dalla legge, tra i quali non rientra quello dello svolgimento dell'attività di accertamento di illeciti.
L'accesso agli atti amministrativi va escluso nel caso di svolgimento dell'attività di vigilanza?   No, l'accesso agli atti va escluso nei soli casi previsti dalla legge, tra i quali non rientra quello dello svolgimento dell'attività di vigilanza.
L'accesso agli atti amministrativi va escluso nel caso di svolgimentodell'attività di controllo?   No, l'accesso agli atti va escluso nei soli casi previsti dalla legge, tra i quali non rientra quello dello svolgimento dell'attività di controllo.
L'accettazione spontanea e volontaria, da parte di chi potrebbe impugnarlo, delle conseguenze dell'atto, e quindi, della situazione da esso determinata, è denominata....   Acquiescenza.
L'acroniomo ARAN significa ....   Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni.
L'Agenzia del territorio di cui all'art. 65 del D.Lgs. n. 300/1999, ha il compito, tra l'altro, di....   Costituire l'anagrafe dei beni immobiliari esistenti sul territorio nazionale sviluppando, anche ai fini della semplificazione dei rapporti con gli utenti, l'integrazione fra i sistemi informativi attinenti alla funzione fiscale ed alle trascrizioni ed iscrizioni in materia di diritti sugli immobili.
L'Agenzia delle dogane di cui all'art. 63 del D.Lgs. n. 300/1999 tra l'altro, ha il compito di....   Svolgere i servizi relativi all'amministrazione, alla riscossione e al contenzioso dei diritti doganali e della fiscalità interna negli scambi internazionali, nonché delle accise sulla produzione e sui consumi.
L'Agenzia delle entrate, di cui all'art. 62 del D.Lgs. n. 300/1999, tra l'altro, ha il compito di....   Svolgere i servizi relativi all'amministrazione, alla riscossione e al contenzioso dei tributi diretti e dell'IVA, nonché di tutte le imposte, diritti o entrate erariali o locali, entrate anche di natura extratributaria, già di competenza del dipartimento delle entrate del Ministero delle finanze o affidati alla sua gestione in base alla legge o ad apposite convenzioni stipulate con gli enti impositori o con gli enti creditori.
L'amministrazione è tenuta, di norma, a fornire notizia dell'inizio del procedimento amministrativo,....   Tra l'altro, ai soggetti individuati o facilmente individuabili, diversi dai diretti destinatari del provvedimento, qualora ad essi possa derivare pregiudizio dall'adozione del provvedimento.
L'annullamento d'ufficio dell'atto amministrativo....   Ricorre quando viene ritirato, con efficacia retroattiva, un atto amministrativo illegittimo per la presenza di vizi di legittimità originari dell'atto.
L'annullamento d'ufficio in sede di controllo....   E' un atto di controllo successivo di legittimità.
L'annullamento d'ufficio in sede di controllo....   E' un atto di controllo successivo di legittimità, spettante ad autorità gerarchicamente sovraordinata sugli atti degli organi subordinati.
L'approvazione....   E' un provvedimento permissivo mediante il quale la P.A. consente l'esercizio di determinati diritti o facoltà, rendendo efficaci ed eseguibili atti giuridici già compiuti e perfetti.
L'approvazione....   E' un atto di controllo preventivo di merito che non si limita al sindacato sulla legittimità dell'atto, ma accerta anche l'opportunità e la convenienza dell'atto controllato.
L'art. 1 del D.Lgs. 286/1999 illustra i principi generali del controllo interno nelle P.A. e definisce il controllo di regolarità amministrativa e contabile come lo strumento più adeguato a....   Garantire la legittimità, regolarità e correttezza dell'azione amministrativa.
L'art. 1 della legge 15/3/1997, n. 59, ha delegato il Governo ad emanare uno o più decreti legislativi volti a conferire alle Regioni e agli enti locali, ai sensi degli articoli 5, 118 e 128 della Costituzione, funzioni e compiti amministrativi nel rispetto dei princìpi e dei criteri direttivi contenuti nella legge stessa. A tali fini per "conferimento" si intende....   Il trasferimento, la delega o l'attribuzione di funzioni e compiti.
L'art. 10-bis della legge n. 241/1990 quale obbligo prevede a carico del responsabile del procedimento?   L'obbligo, nei procedimenti ad istanza di parte, prima dell'adozione formale del provvedimento amministrativo negativo, di comunicare tempestivamente agli istanti i motivi che ostano all'accoglimento della domanda permettendo agli stessi di presentare per iscritto le loro osservazioni eventualmente corredate da documenti.
L'art. 11 del D.Lgs. n. 165/2001 detta i principi generali sull'istituzione e il funzionamento dell'Ufficio per le relazioni con il pubblico, disponendo tra l'altro....   Che gli uffici per le relazioni con il pubblico provvedano, anche mediante l'utilizzo di tecnologie informatiche, all'informazione all'utenza relativa agli atti e allo stato dei procedimenti.
L'art. 11 del D.Lgs. n. 165/2001 detta i principi generali sull'istituzione e il funzionamento dell'Ufficio relazioni con il pubblico, disponendo tra l'altro,....   Che gli uffici per le relazioni con il pubblico provvedano, anche mediante l'utilizzo di tecnologie informatiche, alla ricerca ed analisi finalizzate alla formulazione di proposte alla propria amministrazione sugli aspetti organizzativi e logistici del rapporto con l'utenza.
L'art. 11 del D.Lgs. n. 165/2001 detta i principi generali sull'istituzione e il funzionamento dell'Ufficio relazioni con il pubblico, disponendo tra l'altro,....   Che per le comunicazioni all'utenza previste dalla legge n. 241/1990 non si applicano le norme vigenti che dispongono la tassa a carico del destinatario.
L'art. 113 del D.Lgs. 12/4/2006, n. 163 dispone che l'esecutore del contratto è obbligato a costituire una garanzia fideiussoria del 10% dell'importo contrattuale. Tale garanzia....   Copre gli oneri per il mancato od inesatto adempimento.
L'art. 14 del D.Lgs. n. 150/2009 fa obbligo per ogni amministrazione di dotarsi di un Organismo indipendente di valutazione della performance. Tale Organismo in particolare....   Valida la Relazione sulla performance e ne assicura la visibilità attraverso la pubblicazione sul sito istituzionale dell'amministrazione.
L'art. 14 del D.Lgs. n. 150/2009 fa obbligo per ogni amministrazione di dotarsi di un Organismo indipendente di valutazione della performance. Tale Organismo in particolare....   E' responsabile della corretta applicazione delle linee guida, delle metodologie e degli strumenti predisposti dalla Commissione per la valutazione, la trasparenza e l'integrità delle amministrazioni pubbliche.
L'art. 14 del D.Lgs. n. 150/2009 fa obbligo per ogni amministrazione di dotarsi di un Organismo indipendente di valutazione della performance. Tale Organismo in particolare....   Garantisce la correttezza dei processi di misurazione e valutazione, nonché dell'utilizzo dei premi, nel rispetto del principio di valorizzazione del merito e della professionalità.
L'art. 14 del D.Lgs. n. 150/2009 fa obbligo per ogni amministrazione di dotarsi di un Organismo indipendente di valutazione della performance. Tale Organismo in particolare....   Comunica tempestivamente le criticità riscontrate ai competenti organi interni di governo ed amministrazione, nonché alla Corte dei conti, all'Ispettorato per la funzione pubblica e alla Commissione per la valutazione, la trasparenza e l'integrità delle amministrazioni pubbliche.
L'art. 16 del D.Lgs. n. 165/2001 dispone che i dirigenti di uffici dirigenziali generali....   Promuovono e resistono alle liti ed hanno il potere di conciliare e di transigere, fermo restando quanto disposto dall'art. 12, comma 1, della legge 3 aprile 1979, n. 103.
L'art. 18 del T.U. delle disposizioni concernenti lo Statuto degli impiegati civili dello Stato disciplina l'istituto della responsabilità dell'impiegato verso l'Amministrazione. Di quale responsabilità si tratta?   Responsabilità verso l'amministrazione.
L'art. 19 del D.Lgs. n. 150/2009 detta i criteri per la differenziazione delle valutazioni delle performance. In base a tali criteri....   Il 25% del personale è collocato nella fascia di merito alta, alla quale corrisponde l'attribuzione del 50% delle risorse destinate al trattamento accessorio collegato alla performance individuale.
L'art. 19 del D.Lgs. n. 150/2009 detta i criteri per la differenziazione delle valutazioni delle performance. In base a tali criteri....   Il 50% del personale è collocato nella fascia di merito intermedia, alla quale corrisponde l'attribuzione del 50% delle risorse destinate al trattamento accessorio collegato alla performance individuale.
L'art. 19 della legge n. 241/1990 in merito alla D.I.A.....   Tende a semplificare il complesso regime delle autorizzazioni amministrative concernenti l'esercizio di attività private con l'introduzione di dichiarazioni sostitutive da parte dei privati.
L'art. 2 bis della legge 241/1990 stabilisce che il diritto al risarcimento del danno, conseguente al ritardo dell'amministrazione nella conclusione del procedimento amministrativo:   Si prescrive in cinque anni.
L'art. 2 bis della legge 241/1990 stabilisce che le controversie relative al risarcimento del danno in conseguenza del ritardo dell'amministrazione nella conclusione del procedimento sono attribuite alla:   Giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo.
L'art. 20 della legge 15/3/1997, n. 59, ha delineato principi e criteri generali che devono informare l'attività regolamentare del Governo nella definizione dei procedimenti amministrativi relativi alle materie oggetto di delegificazione. Quale delle indicazioni che seguono è conforme ai predetti principi e/o criteri?   Avvalimento di uffici e strutture tecniche e amministrative pubbliche da parte di altre pubbliche amministrazioni, sulla base di accordi conclusi ai sensi dell'art. 15 della legge n. 241/1990.
L'art. 21-nonies della legge n. 241/1990 stabilisce tra l'altro che....   E' fatta salva la possibilità di convalida del provvedimento annullabile, sussistendone le ragioni di interesse pubblico, entro un termine ragionevole.
L'art. 22 della legge n. 241/1990 (principi in materia di accesso) ha anche introdotto una specie di azione popolare diretta a consentire una sorta di controllo generalizzato sull'Amministrazione e sul suo operato?   No, non ha introdotto alcun tipo di azione popolare, diretta a consentire una sorta di controllo generalizzato sull'Amministrazione e sul suo operato.
L'art. 33 del D.Lgs. n. 165/2001 disciplina l'eccedenza di personale e le conseguenti procedure di mobilità collettiva. Quando trova applicazione questo articolo?   Quando l'eccedenza rilevata riguardi almeno dieci dipendenti.
L'art. 4 del D.Lgs. 196/2003 individua i dati personali definiti "sensibili". Quali dei seguenti dati rientrano in tale categoria?   Tra gli altri, i dati personali idonei a rivelare le opinioni politiche.
L'art. 4 della legge n. 241/1990 fa carico a ciascuna Amministrazione pubblica di determinare, per ciascun tipo di procedimento amministrativo, l'unità organizzativa responsabile dell'istruttoria e di ogni altro adempimento procedimentale, nonché dell'adozione del provvedimento finale. Tale determinazione....   E' resa pubblica nelle forme previste dai singoli ordinamenti.
L'art. 53 del D.Lgs. n. 165/2001 pone a carico degli enti pubblici l'obbligo di comunicare, entro il 30 giugno di ciascun anno, l'elenco degli incarichi conferiti o autorizzati ai dipendenti stessi nell'anno precedente, con l'indicazione dell'oggetto dell'incarico e del compenso lordo previsto o presunto. La comunicazione deve essere fatta....   Al Dipartimento della funzione pubblica.
L'art. 7 del D.Lgs. 165/2001 dispone che a favore dei dipendenti pubblici in situazioni di svantaggio personale, sociale e familiare, le P.A....   Individuano criteri certi di priorità nell'impiego flessibile del personale, purché compatibile con l'organizzazione degli uffici e del lavoro.
L'art. 75 del D.Lgs. 12/4/2006, n. 163 dispone che l'offerta da presentare per l'affidamento dell'esecuzione dei contratti pubblici è corredata da una garanzia pari al 2% dell'importo dei lavori. Ai non aggiudicatari la garanzia ...   E' svincolata tempestivamente e comunque entro un termine non superiore a 30 giorni dall'aggiudicazione.
L'atto amministrativo è invalido quando è difforme dalla norma giuridica che lo disciplina. In relazione alla natura della norma rispetto alla quale si verifica tale difformità, si possono individuare due categorie generali di vizi dell'atto. Se la norma è una c.d. norma di buona amministrazione....   Il vizio conseguente sarà di merito e l'atto sarà inopportuno.
L'atto amministrativo è invalido quando è difforme dalla norma giuridica che lo disciplina. In relazione alla natura della norma rispetto alla quale si verifica tale difformità, si possono individuare due categorie generali di vizi dell'atto. Se la norma è una norma giuridica....   Il vizio conseguente sarà di legittimità e l'atto sarà illegittimo.
L'atto amministrativo è valido....   Quando è immune da vizi.
L'atto amministrativo è viziato nel merito quando...   E' difforme da una norma non giuridica.
L'atto amministrativo emanato in difformità della norma che lo disciplina è....   Invalido.
L'atto amministrativo emanato in difformità della norma giuridica che lo disciplina è....   Illegittimo.
L'atto amministrativo emanato in violazione delle norme sul bollo è....   Irregolare.
L'atto amministrativo illegittimo può essere viziato in modo più o meno grave quindi essere nullo o annullabile. Quando è viziato da incompetenza....   E' annullabile.
L'atto amministrativo illegittimo può essere viziato in modo più o meno grave quindi essere nullo o annullabile. Se è stato adottato in violazione o elusione del giudicato.....   E' nullo.
L'atto amministrativo illegittimo può essere viziato in modo più o meno grave quindi essere nullo o annullabile. Se è viziato da difetto assoluto di attribuzione....   E' nullo.
L'atto amministrativo la cui efficacia sia stata sospesa a seguito di una ordinanza di sospensione è....   Ineseguibile.
L'atto amministrativo nullo è....   Insanabile.
L'atto amministrativo nullo è....   Inconvalidabile.
L'atto amministrativo viziato da incompetenza relativa per materia è....   Annullabile.
L'atto amministrativo, che sia o meno un provvedimento, presenta sempre una realtà oggettiva e formale composta da elementi e requisiti. Indicare quale tra le seguenti affermazioni in merito è corretta.   La condizione e l'onere sono elementi accidentali.
L'autotutela amministrativa (in contrapposizione alla tutela amministrativa su ricorso) si attua....   Con la P.A. che agisce nel proprio esclusivo interesse.
L'azione risarcitoria nei confronti della P.A. per danni derivanti da responsabilità precontrattuale deve essere proposta....   Davanti al G.A.
Le agenzie fiscali hanno autonomia:   Regolamentare, amministrativa, patrimoniale, organizzativa, contabile e finanziaria.
Le Agenzie, di cui all'art. 8 del D.Lgs. 300/1999, sono chiamate a svolgere attività a carattere tecnico- operativo di interesse nazionale, in atto esercitate dai Ministeri e enti pubblici. Esse....   Hanno piena autonomia nei limiti stabiliti dalla legge e sono sottoposte al controllo della Corte dei conti.
Le attività di autorizzazione in funzione di controllo, con cui la P.A., nell'esercizio della sua attività discrezionale in funzione preventiva, esprime il proprio parere circa l'atto che le è stato presentato, sono proprie....   Della fase decisoria del procedimento amministrativo.
Le attività dirette ad assicurare il rispetto del principio di leale collaborazione tra Stato e Regione, nonché il raccordo tra le istituzioni dello Stato presenti sul territorio, anche attraverso le conferenze di cui all'art. 11 del D.Lgs. n. 300/1999, al fine di garantire la rispondenza dell'azione amministrativa all'interesse generale, il miglioramento della qualità dei servizi resi al cittadino e di favorire e rendere più agevole il rapporto con il sistema delle autonomie, sono esercitate....   Dal Prefetto titolare della Prefettura-U.T.G. avente sede nel capoluogo della Regione.
Le autorizzazioni in funzione di controllo, con cui la P.A., nell'esercizio della sua attività discrezionale in funzione preventiva, provvede alla rimozione del limite legale che si frappone al compimento dell'atto, sono proprie....   Della fase decisoria del procedimento amministrativo.
Le autorizzazioni possono essere: espresse e tacite, modali e non modali, personali e reali, discrezionali e vincolate. E' non modale l'autorizzazione....   Il cui contenuto è predisposto dalla legge e non è pertanto suscettibile di limitazioni.
Le controversie in materia di formazione, conclusione ed esecuzione degli accordi di cui all'art. 11 della legge n. 241/1990 (accordi integrativi o sostitutivi del provvedimento)....   Sono riservate alla giurisdizione esclusiva del G.A.
Le Direzioni generali sono strutture di primo livello....   Dei Ministeri.
Le disposizioni del Capo II - Regole ulteriori per i soggetti pubblici - Titolo III - del D.Lgs. n. 196/2003 si applicano anche agli enti pubblici economici?   No, riguardano tutti i soggetti pubblici, esclusi gli enti pubblici economici.
Le disposizioni del D.P.R. 28/12/2000, n. 445, in materia di documentazione amministrativa, si applicano solo ai cittadini italiani?   No, si applicano ai cittadini italiani e dell'Unione europea.
Le disposizioni dell'art. 55 del D.Lgs. n. 165/2001 in materia di responsabilità, infrazioni e sanzioni, procedure conciliative, costituiscono norme imperative?   Si, ai sensi e per gli effetti degli articoli 1339 e 1419, secondo comma, del c.c.
Le disposizioni dell'art. 55-octies del D.Lgs. n. 165/2001 concernenti la permanente inidoneità fisica al servizio costituiscono norme imperative?   Si, ai sensi e per gli effetti degli articoli 1339 e 1419, secondo comma, del c.c.
Le disposizioni dell'art. 55-ter del D.Lgs. n. 165/2001 concernenti i rapporti fra procedimento disciplinare e procedimento penale costituiscono norme imperative?   Si, ai sensi e per gli effetti degli articoli 1339 e 1419, secondo comma, del c.c.
Le disposizioni dettate dall'art. 19 del D.Lgs. n. 165/2001 per gli incarichi di funzioni dirigenziali....   Non sono derogabili da contratti o accordi collettivi.
Le disposizioni di cui all'art. 10-bis della legge n. 241/1990 - Comunicazione dei motivi ostativi all'accoglimento dell'istanza - .....   Non si applicano alle procedure concorsuali e ai procedimenti in materia previdenziale e assistenziale sorti a seguito di istanza di parte e gestiti dagli enti previdenziali.
Le disposizioni di cui all'art. 16 (attività consultiva) in merito ai termini previsti per i pareri...   Non si applicano in caso di pareri che debbano essere rilasciati da amministrazioni preposte alla tutela ambientale, paesaggistica, territoriale e della salute dei cittadini.
Le disposizioni di cui all'art. 4 del D.P.R. 445/2000 in merito all'impedimento alla sottoscrizione e alla dichiarazione, trovano applicazione in materia di dichiarazioni fiscali?   No, non trovano applicazione.
Le mansioni dei pubblici impiegati sono disciplinate dal D.Lgs. n. 165/2001, il quale dispone, tra l'altro, che....   Nei casi di utilizzo del dipendente in mansioni superiori, per il periodo di effettiva prestazione, il lavoratore ha diritto al trattamento previsto per la qualifica superiore.
Le norme contenute nel Capo III - partecipazione al procedimento amministrativo - della legge n. 241/1990, trovano applicazione per i procedimenti volti all'emanazione di atti amministrativi generali?   No, non trovano applicazione.
Le norme contenute nel Capo III - partecipazione al procedimento amministrativo - della legge n. 241/1990, trovano applicazione per i procedimenti volti all'emanazione di atti di pianificazione e di programmazione?   No, non trovano applicazione.
Le norme contenute nel Capo III - partecipazione al procedimento amministrativo - della legge n. 241/1990, trovano applicazione per i procedimenti volti all'emanazione di atti normativi?   No, non trovano applicazione.
Le norme contenute nel Capo III - partecipazione al procedimento amministrativo - della legge n. 241/1990, trovano applicazione per i procedimenti volti all'emanazione di atti tributari?   No, non trovano applicazione.
Le norme del D.P.R. 445/2000 disciplinano la produzione di atti e documenti....   Agli organi della pubblica amministrazione nonché ai gestori di pubblici servizi nei rapporti tra loro e in quelli con l'utenza, e ai privati che vi consentono.
Le procedure aperte....   Sono le procedure in cui ogni operatore economico interessato può presentare un'offerta.
Le quattro Agenzie Fiscali (Entrate, Dogane, Territorio, Demanio):   Svolgono le attività tecnico operative che prima erano di competenza del Ministero delle Finanze.
Le sentenze dei tribunali amministrativi regionali:   Sono esecutive e, di norma, il ricorso in appello al Consiglio di Stato non sospende l'esecuzione della sentenza impugnata.
Le situazioni giuridiche soggettive si distinguono in attive (o di vantaggio) e passive (o di svantaggio). Nella prima categoria rientrano...   Diritto potestativo.
Le situazioni giuridiche soggettive si distinguono in attive (o di vantaggio) e passive (o di svantaggio). Nella prima categoria rientrano...   Diritto soggettivo.
Le situazioni giuridiche soggettive si distinguono in attive (o di vantaggio) e passive (o di svantaggio). Nella seconda categoria potranno ricomprendersi...   Gli oneri.
Le situazioni giuridiche soggettive si distinguono in attive (o di vantaggio) e passive (o di svantaggio). Nella seconda categoria potranno ricomprendersi...   Gli obblighi.
Le situazioni giuridiche soggettive si distinguono in attive (o di vantaggio) e passive (o di svantaggio). Nella seconda categoria potranno ricomprendersi...   I doveri.
Le stazioni appaltanti e gli enti aggiudicatori sono tenuti a comunicare all'Osservatorio dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture gli elementi indicati dall'art. 7 del D.Lgs. n. 163/2006 relativamente ai contratti pubblici di importo superiore a....   150.000 Euro.
L'eccesso di potere per violazione dei principi di coerenza e di logica sorge anche per "contraddittorietà del provvedimento con altri atti della pubblica amministrazione". Si verifica tale ipotesi:   Quando tra il provvedimento emanato ed altri precedenti o successivi sussista un insanabile contrasto sotto il profilo logico-giuridico.
L'eccesso di potere....   E' un vizio di legittimità dell'atto amministrativo configurabile solo con riferimento agli atti discrezionali.
L'elemento psicologico richiesto per integrare la responsabilità amministrativa patrimoniale non può ravvisarsi...   In capo agli organi di governo che in buona fede abbiano approvato o autorizzato ovvero consentito l'esecuzione di atti rientranti nella competenza propria degli uffici tecnici o amministrativi.
L'esame dei documenti amministrativi, ai sensi della legge n. 241 del 1990,....   E' gratuito.
L'esercizio a livello regionale o provinciale di funzioni e compiti del Ministero dell'interno è assicurato.....   Dalle Prefetture-U.T.G.
L'esigenza di sicurezza pubblica può costituire legittima ragione ostativa alla comunicazione di avvio del procedimento?   Si.
L'illogicità o contraddittorietà della motivazione dell'atto amministrativo:   Costituisce figura sintomatica di vizio di legittimità dell'atto amministrativo per eccesso di potere.
L'impiegato pubblico che per azione od omissione, anche solo colposa, cagioni danno all'Amministrazione è tenuto a risarcirlo?   Si.
L'indizione delle elezioni regionali e la determinazione dei seggi consiliari e l'assegnazione di essi alle singole circoscrizioni, nonché l'adozione dei provvedimenti connessi o conseguenti, fino alla data di entrata in vigore di diversa previsione contenuta negli statuti e nelle leggi regionali è competenza propria....   Del Prefetto titolare della Prefettura-U.T.G. avente sede nel capoluogo della Regione.
L'interesse che legittima la richiesta di accesso agli atti amministrativi....   Deve essere diretto, concreto e attuale, ricollegabile alla persona dell'istante da uno specifico nesso.
L'interesse collettivo, come l'interesse legittimo, di cui costituisce una specie,....   E' differenziato e qualificato.
L'interesse legittimo è definito "interesse"...   Differenziato e qualificato.
L'interesse legittimo....   E' un interesse che si presenta non solo differenziato ma anche qualificato, in quanto preso in considerazione, insieme agli interessi pubblici e gli altri interessi privati, dalla norma attributiva del potere.
L'interesse legittimo....   E' necessariamente correlato all'esercizio del potere amministrativo.
L'interesse legittimo....   E' riconosciuto a livello costituzionale dagli artt. 24, 103 e 113.
L'interesse legittimo....   E' la posizione soggettiva di vantaggio, qualificata dall'ordinamento, che viene in evidenza nell'esercizio di una potestà collegata a talune posizioni legittimanti.
L'istituto del responsabile del procedimento è una novità introdotta dalla L. n. 241/1990, che incide particolarmente sulla fase istruttoria del procedimento, stabilendo che il dirigente di ciascuna unità organizzativa provvede ad assegnare a sé o ad altro dipendente addetto all'unità la responsabilità dell'istruttoria e di ogni altro adempimento inerente il singolo procedimento nonché, eventualmente, dell'adozione del provvedimento finale. Fino a quando non sia effettuata detta assegnazione....   E' considerato responsabile del singolo procedimento il funzionario preposto all'unità organizzativa.
L'istituto della denuncia d'inizio attività (D.I.A.) disciplinato dall'art. 19 della legge n. 241/1990 prevede che l'attività oggetto della dichiarazione può essere iniziata decorsi:   Trenta giorni dalla data di presentazione della dichiarazione all'amministrazione competente.
Lo Sportello Unico per l'immigrazione, opera....   Presso la Prefettura-UTG.
L'obbligo di comunicazione dell'avvio del procedimento cui all'art. 7 della legge n. 241/1990 trova applicazione anche nel caso di provvedimento di dichiarazione di pubblica utilità?   Si.
L'obbligo di conclusione esplicita del procedimento amministrativo, sancito dalla legge n. 241/1990, sussiste....   Sia quando il procedimento consegua obbligatoriamente ad istanza, sia quando debba essere iniziato d'ufficio.
L'obbligo di motivazione di cui all'art. 3 della legge n. 241/1990 riguarda anche i giudizi e le valutazioni dell'Amministrazione?   No, l'obbligo di motivazione riguarda l'attività provvedimentale dell'Amministrazione.
L'obbligo di reperibilità per i dipendenti pubblici assenti per malattia per le fasce orarie previste dal D.M. n. 206/2009 sussiste anche per coloro che sono affetti da patologie gravi che richiedono terapie salvavita?   No, per tali patologie è escluso l'obbligo del rispetto delle fasce di reperibilità.
L'omissione della comunicazione di avvio del procedimento amministrativo configura....   Una ipotesi di illegittimità, che può essere fatta valere soltanto dal soggetto nel cui interesse la comunicazione è prevista.
L'ordine è....   Un provvedimento restrittivo della sfera giuridica del destinatario mediante il quale la P.A., a seguito di una scelta discrezionale o di un semplice accertamento, fa sorgere nuovi obblighi giuridici a carico dei destinatari, imponendo loro determinati comportamenti.
L'organo di rappresentanza generale del Governo sul territorio che svolge compiti di amministrazione generale e di tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica ed è organo periferico del Ministero dell'Interno è....   La Prefettura-U.T.G.