>Concorsi
>Forum
>Bandi
 
 
 
 
  Login |  Registrati 
Elenco in ordine alfabetico delle domande di Procedura penale

Seleziona l'iniziale:
A   B   C   D   E   F   G   H   I   J   K   L   M   N   O   P   Q   R   S   T   U   V   W   X   Y   Z  

> Clicca qui per scaricare l'elenco completo delle domande di questo argomento in formato Word!


A chi non possono essere concessi gli arresti domiciliari?   A chi è stato condannato per il reato di evasione nei cinque anni antecedenti al fatto per il quale si procede.
A chi spetta l'iniziativa del giudizio abbreviato?   L'iniziativa spetta solo all'imputato.
A norma del c.p.p., l'esistenza di un fatto da provare può essere desunta da indizi?   No, salvo che essi siano gravi, precisi e concordanti.
A norma dell'art. 134 del c.p.p., come si procede alla documentazione degli atti?   Mediante verbale.
A norma dell'art. 680 del c.p.p., contro i provvedimenti emessi dal magistrato di sorveglianza in tema di misure di sicurezza è immediatamente esperibile il ricorso per Cassazione?   No, non è immediatamente esperibile il ricorso per Cassazione, essendo detti provvedimenti soggetti ad appello davanti al tribunale di sorveglianza e solo dopo l'esaurimento di tale grado di giudizio suscettibili di ricorso per Cassazione.
A norma dell'art. 681 c.p.p. la proposta di grazia sottoscritta dal presidente del consiglio di disciplina è presentata....   Al magistrato di sorveglianza.
A norma delle disposizioni contenute nell'art. 266 del c.p.p., per quale dei seguenti procedimenti relativi a reati è consentita l'intercettazione di conversazioni o comunicazioni telefoniche e di altre forme di telecomunicazione?   Reato di manipolazione del mercato.
A norma delle disposizioni contenute nell'art. 266 del c.p.p., per quale dei seguenti procedimenti relativi a reati è consentita l'intercettazione di conversazioni o comunicazioni telefoniche e di altre forme di telecomunicazione?   Delitti concernenti le sostanze esplosive.
A norma delle disposizioni contenute nell'art. 266 del c.p.p., per quale dei seguenti procedimenti relativi a reati è consentita l'intercettazione di conversazioni o comunicazioni telefoniche e di altre forme di telecomunicazione?   Reato di abuso di informazioni privilegiate.
A norma delle disposizioni contenute nell'art. 266 del c.p.p., per quale dei seguenti procedimenti relativi a reati è consentita l'intercettazione di conversazioni o comunicazioni telefoniche e di altre forme di telecomunicazione?   Reato di ingiuria.
A norma delle disposizioni contenute nell'art. 266 del c.p.p., per quale dei seguenti procedimenti relativi a reati è consentita l'intercettazione di conversazioni o comunicazioni telefoniche e di altre forme di telecomunicazione?   Reato di minaccia.
A norma delle disposizioni contenute nell'art. 266 del c.p.p., per quale dei seguenti procedimenti relativi a reati è consentita l'intercettazione di conversazioni o comunicazioni telefoniche e di altre forme di telecomunicazione?   Delitti concernenti sostanze stupefacenti.
A norma delle disposizioni contenute nell'art. 266 del c.p.p., per quale dei seguenti procedimenti relativi a reati è consentita l'intercettazione di conversazioni o comunicazioni telefoniche e di altre forme di telecomunicazione?   Reato di usura.
A norma delle disposizioni contenute nell'art. 266 del c.p.p., per quale dei seguenti procedimenti relativi a reati è consentita l'intercettazione di conversazioni o comunicazioni telefoniche e di altre forme di telecomunicazione?   Delitti concernenti sostanze psicotrope.
A norma delle disposizioni contenute nell'art. 266 del c.p.p., per quale dei seguenti procedimenti relativi a reati è consentita l'intercettazione di conversazioni o comunicazioni telefoniche e di altre forme di telecomunicazione?   Delitti contro la pubblica amministrazione per i quali è prevista la pena della reclusione non inferiore nel massimo a cinque anni.
A norma delle disposizioni contenute nell'art. 266 del c.p.p., per quale dei seguenti procedimenti relativi a reati è consentita l'intercettazione di conversazioni o comunicazioni telefoniche e di altre forme di telecomunicazione?   Delitti non colposi per i quali è prevista la pena dell'ergastolo.
A norma delle disposizioni contenute nell'art. 266 del c.p.p., per quale dei seguenti procedimenti relativi a reati è consentita l'intercettazione di conversazioni o comunicazioni telefoniche e di altre forme di telecomunicazione?   Reati di molestia o disturbo alle persone con mezzo del telefono.
A norma delle disposizioni contenute nell'art. 266 del c.p.p., per quale dei seguenti procedimenti relativi a reati è consentita l'intercettazione di conversazioni o comunicazioni telefoniche e di altre forme di telecomunicazione?   Delitti previsti dall'art. 600-ter, terzo comma del c.p., anche se relativi al materiale pornografico di cui all'art. 600 quater.1 del medesimo codice.
A norma delle disposizioni contenute nell'art. 266 del c.p.p., per quale dei seguenti procedimenti relativi a reati è consentita l'intercettazione di conversazioni o comunicazioni telefoniche e di altre forme di telecomunicazione?   Delitti di contrabbando.
A norma delle disposizioni contenute nell'art. 266 del c.p.p., per quale dei seguenti procedimenti relativi a reati è consentita l'intercettazione di conversazioni o comunicazioni telefoniche e di altre forme di telecomunicazione?   Delitti concernenti le armi.
A norma delle disposizioni contenute nell'art. 266 del c.p.p., per quale dei seguenti procedimenti relativi a reati è consentita l'intercettazione di conversazioni o comunicazioni telefoniche e di altre forme di telecomunicazione?   Delitti non colposi per i quali è prevista la reclusione superiore nel massimo a cinque anni.
A norma delle disposizioni contenute nell'art. 266 del c.p.p., per quale dei seguenti procedimenti relativi a reati è consentita l'intercettazione di conversazioni o comunicazioni telefoniche e di altre forme di telecomunicazione?   Reato di abusiva attività finanziaria.
A norma delle disposizioni contenute nell'art. 386 del c.p.p. gli ufficiali e gli agenti di P.G. che hanno eseguito l'arresto o il fermo o hanno avuto in consegna l'arrestato,....   Devono avvertire l'arrestato o il fermato della facoltà di nominare un difensore di fiducia.
A norma delle disposizioni contenute nell'art. 386 del c.p.p. gli ufficiali e gli agenti di P.G. che hanno eseguito l'arresto o il fermo o hanno avuto in consegna l'arrestato,....   Ne devono dare immediata notizia al P.M. del luogo ove l'arresto o il fermo è stato eseguito.
A norma delle disposizioni contenute nell'art. 386 del c.p.p. gli ufficiali e gli agenti di P.G. che hanno eseguito l'arresto o il fermo....   Ne devono informare immediatamente il difensore di fiducia ovvero quello designato dal P.M.
A norma di quanto dispone l'art. 60 del c.p.p., in caso di revoca della sentenza di non luogo a procedere....   Si riassume la qualità di imputato.
A norma di quanto dispone l'art. 678 del c.p.p., il magistrato di sorveglianza può procedere a richiesta del pubblico ministero, dell'interessato, del difensore o d'ufficio,....   Tra l'altro nelle materie attinenti alla dichiarazione di abitualità o professionalità nel reato o di tendenza a delinquere.
A norma di quanto disposto dall'art. 284 (arresti domiciliari) del c.p.p., quali soggetti possono controllare in ogni momento l'osservanza delle prescrizioni imposte all'imputato?   Il pubblico ministero e la P.G., anche di propria iniziativa.
A quale giudice appartiene la competenza all'adozione dei provvedimenti relativi alle misure cautelari nel periodo compreso tra la pronuncia del decreto che dispone il giudizio e la trasmissione degli atti al giudice del dibattimento?   Al GUP.
A quale giudice appartiene la competenza all'adozione dei provvedimenti relativi alle misure cautelari prima dell'esercizio dell'azione penale?   Al GIP.
A seconda della dipendenza solo funzionale o anche organica dal P.M., la Polizia Giudiziaria può essere ripartita in generici organi di P.G., servizi di P.G. e sezioni di P.G. Sono generici organi di P.G.....   I vigili urbani, le guardie provinciali, gli ispettori del lavoro, ecc.
A seconda della diversità di dipendenza funzionale e quindi della incidenza del ruolo direttivo del P.M. nell'espletamento delle indagini, si hanno....   Ad un livello intermedio i Servizi di P.G. adibiti in via prioritaria e con carattere di continuità, a compiti investigativi, ma nell'ambito delle istituzioni di appartenenza.
A seconda della diversità di dipendenza funzionale e quindi della incidenza del ruolo direttivo del P.M. nell'espletamento delle indagini, si hanno....   Al livello più intenso di dipendenza funzionale le Sezioni di P.G. istituite presso le procure della Repubblica in sede di Tribunale (ordinario e per i minorenni) destinate, in via esclusiva e con carattere di continuità ad attività di P.G.
A seconda della diversità di dipendenza funzionale e quindi della incidenza del ruolo direttivo del P.M. nell'espletamento delle indagini, si hanno....   Ad un livello minimale i generici organi di P.G. tenuti per legge ad espletare indagini ma normalmente investiti di funzioni amministrative.
Ai sensi del c.p.p., al termine del dibattimento il giudice pronuncia sentenza di "non doversi procedere" indicandone la causa nel dispositivo, tra l'altro,....   Se la prova dell'esistenza di una condizione di procedibilità è contraddittoria.
Ai sensi del c.p.p., al termine del dibattimento il giudice pronuncia sentenza di "non doversi procedere" indicandone la causa nel dispositivo, tra l'altro,....   Se la prova dell'esistenza di una condizione di procedibilità è insufficiente.
Ai sensi del c.p.p., è in stato di flagranza, tra l'altro,....   Chi viene colto nell'atto di commettere il reato.
Ai sensi del codice di procedura penale la funzione di raccogliere ogni elemento che possa servire per l'applicazione della legge penale di cui è investita la polizia giudiziaria....   Può essere svolta dagli ufficiali ed agenti di polizia giudiziaria anche di propria iniziativa.
Ai sensi del codice di procedura penale la misura dell'obbligo di presentazione alla P.G.....   Non è computata in detrazione dalla pena definitiva.
Ai sensi del codice di procedura penale quando per lo stesso fatto, contro la stessa persona, sono in corso diversi procedimenti presso P.M. di sedi diverse ricorre l'ipotesi di....   Contrasto positivo.
Ai sensi del codice di procedura penale, è in stato di flagranza,....   Chi, subito dopo il reato, è inseguito dalla polizia giudiziaria, dalla persona offesa o da altre persone.
Ai sensi del codice di procedura penale, è in stato di flagranza,....   Chi, subito dopo il reato, è inseguito dalla persona offesa o da altre persone.
Ai sensi del nuovo comma 4 dell'art. 449 del c.p.p., quando l'arresto in flagranza è già stato convalidato il P.M. deve procedere al giudizio direttissimo?   Si, salvo che non pregiudichi gravemente le indagini.
Ai sensi del nuovo comma 5 dell'art. 449 del c.p.p. quando la persona nel corso dell'interrogatorio ha reso confessione il P.M. procede al giudizio direttissimo presentando l'imputato o citandolo a comparire, se a piede libero,....   Entro il trentesimo giorno dall'iscrizione del nome dell'indagato nel registro delle notizie di reato.
Ai sensi del nuovo comma 5 dell'art. 449 del c.p.p., quando la persona nel corso dell'interrogatorio ha reso confessione il P.M. deve procedere al giudizio direttissimo?   Si, salvo che pregiudichi gravemente le indagini.
Ai sensi dell'art. 122 del c.p.p. quando la legge consente che un atto sia compiuto per mezzo un di procuratore speciale, la procura....   Deve essere rilasciata per atto pubblico o scrittura privata autenticata.
Ai sensi dell'art. 141bis del c.p.p., l'interrogatorio della persona che si trovi in stato di detenzione e che non si svolga in udienza deve essere documentato....   Con mezzi di riproduzione fonografica o audiovisiva.
Ai sensi dell'art. 142 del c.p.p. quando il verbale è da considerarsi nullo?   Quando manca la sottoscrizione del pubblico ufficiale che lo ha redatto.
Ai sensi dell'art. 142 del c.p.p. quando il verbale è viziato da nullità?   Quando vi è incertezza assoluta sulle persone intervenute.
Ai sensi dell'art. 142 del c.p.p. quando il verbale è viziato da nullità?   Quando vi è incertezza assoluta sulle persone intervenute o se manca la sottoscrizione del pubblico ufficiale che lo ha redatto.
Ai sensi dell'art. 143 del c.p.p., l'imputato straniero che non conosce la lingua italiana ha diritto....   Di farsi assistere gratuitamente da un interprete.
Ai sensi dell'art. 148 del c.p.p. l'ufficiale giudiziario, provvede....   Ad eseguire le notificazioni.
Ai sensi dell'art. 157 c.p.p. (Prima notificazione all'imputato non detenuto), la polizia giudiziaria non può consegnare copia della notificazione....   A persona minore degli anni quattordici o in stato di manifesta incapacità di intendere o di volere.
Ai sensi dell'art. 157 c.p.p. (Prima notificazione all'imputato non detenuto), può essere consegnata copia della notificazione a persona minore degli anni sedici?   Si, purché non minore degli anni quattordici.
Ai sensi dell'art. 189 del c.p.p. qualora sia richiesta una prova non disciplinata dalla legge, il giudice può assumerla. Devono sussistere delle condizioni?   Si, il giudice può assumerla, sentite le parti sulla modalità di assunzione, se essa risulta idonea ad assicurare l'accertamento dei fatti e non pregiudichi la libertà morale della persona.
Ai sensi dell'art. 196 del c.p.p. chi ha la capacità di testimoniare?   Ogni persona.
Ai sensi dell'art. 220 del c.p.p , la perizia è ammessa per stabilire l'abitualità o la professionalità nel reato, la tendenza a delinquere, il carattere e la personalità dell'imputato, ed in genere le qualità psichiche indipendenti da cause patologiche?   No, salvo quanto previsto ai fini dell'esecuzione della pena o della misura di sicurezza.
Ai sensi dell'art. 231 del c.p.p., se il perito non fornisce il proprio parere nel termine prefissato....   Può essere sostituito.
Ai sensi dell'art. 270 del codice di procedura penale, i risultati delle intercettazioni possono essere utilizzatati in procedimenti diversi da quelli nei quali sono stati disposti?   No, salvo che risultino indispensabili per l'accertamento di delitti per i quali è obbligatorio l'arresto in flagranza.
Ai sensi dell'art. 279 del c.p.p., sull'applicazione e sulla revoca delle misure cautelari personali nonché sulle modifiche delle loro modalità esecutive provvede...   Il giudice che procede; prima dell'esercizio dell'azione penale provvede il G.I.P.
Ai sensi dell'art. 28 c.p.p. vi è conflitto di giurisdizione.....   Quando uno o più giudici ordinari e uno o più giudici speciali contemporaneamente prendono o ricusano di prendere cognizione del medesimo fatto attribuito alla stessa persona.
Ai sensi dell'art. 28 del c.p.p., è ammissibile il conflitto sollevato dal giudice per le indagini preliminari rispetto al giudice del dibattimento, nel caso in cui questi abbia restituito gli atti al primo ritenendo illegittimo il rigetto della richiesta di giudizio abbreviato disposto dal giudice per le indagini preliminari dopo l'emissione del decreto di giudizio immediato?   Si, è ammissibile.
Ai sensi dell'art. 28 del c.p.p., è ammissibile il conflitto tra G.I.P. e P.G. avocante?   No, è inammissibile.
Ai sensi dell'art. 28 del c.p.p., è di regola configurabile conflitto positivo di competenza tra tribunale e corte d'appello?   Non è di regola configurabile conflitto, in quanto vi è autonomia delle reciproche sfere di competenza funzionale.
Ai sensi dell'art. 28 del c.p.p., nel caso di contrasto tra P.M. e giudice è configurabile un conflitto di competenza?   No, in quanto il P.M. è parte nel processo.
Ai sensi dell'art. 28 del c.p.p., può verificarsi conflitto di competenza tra Corte di cassazione ed altro giudice?   No, non può mai verificarsi.
Ai sensi dell'art. 329 del codice di procedura penale, gli atti d'indagine compiuti dal pubblico ministero e dalla polizia giudiziaria....   Sono coperti dal segreto fino a quando l'imputato non ne possa avere conoscenza e, comunque, non oltre la chiusura delle indagini preliminari.
Ai sensi dell'art. 353 del c.p.p quale comportamento deve assumere l'ufficiale di polizia giudiziaria che abbia motivo di ritenere che i plichi acquisiti contengano notizie utili alla ricerca e all'assicurazione di fonti di prova che potrebbero andare disperse a causa di ritardo?   Informa con il mezzo più rapido il P.M. il quale può autorizzare l'apertura immediata dei plichi.
Ai sensi dell'art. 360 del c.p.p. quando il P.M. deve procedere ad effettuare accertamenti tecnici non ripetibili, avvisa, senza ritardo....   Anche la persona sottoposta alle indagini.
Ai sensi dell'art. 380 del codice di procedura penale, gli ufficiali e gli agenti di polizia giudiziaria, procedono all'arresto obbligatorio in flagranza in caso di...   Delitto di rapina (art. 628 c.p.).
Ai sensi dell'art. 380 del codice di procedura penale, gli ufficiali e gli agenti di polizia giudiziaria, procedono all'arresto obbligatorio in flagranza in caso di...   Delitto di furto, quando ricorre la circostanza aggravante prevista dall'art. 4 della L. 533/1977.
Ai sensi dell'art. 382 del c.p.p., il soggetto che, subito dopo il reato, è inseguito dalla polizia giudiziaria e da altre persone è considerato in flagranza di reato?   Si.
Ai sensi dell'art. 493 del c.p.p , dichiarato aperto il dibattimento e lette le imputazioni, quali soggetti indicano i fatti che intendono provare e chiedono l'ammissione delle prove?   Il pubblico ministero, i difensori della parte civile, del responsabile civile, della persona civilmente obbligata per la pena pecuniaria e dell'imputato nell'ordine indicano i fatti che intendono provare e chiedono l'ammissione delle prove.
Ai sensi dell'art. 499 c.p.p. (regole per l'esame testimoniale), il testimone può consultare in aiuto della memoria documenti da lui redatti?   Si, con autorizzazione del presidente.
Ai sensi dell'art. 60 del c.p.p. la qualità di imputato, che si conserva per tutta la durata del processo, cessa....   Con il decreto penale di condanna divenuto definitivo.
Ai sensi dell'art. 60 del c.p.p. la qualità di imputato, che si conserva per tutta la durata del processo, cessa....   Con la sentenza irrevocabile di proscioglimento.
Ai sensi dell'art. 60 del c.p.p. la qualità di imputato, che si conserva per tutta la durata del processo, cessa....   Con la sentenza irrevocabile di condanna.
Ai sensi dell'art. 649 del c.p.p., l'imputato condannato con sentenza o decreto penale divenuti irrevocabili può essere di nuovo sottoposto a procedimento penale per il medesimo fatto?   No, neppure se questo viene diversamente considerato per il titolo, per il grado o per le circostanze, salvo quanto disposto dagli artt. 69 comma 2 e 345 del c.p.p.
Ai sensi dell'art. 649 del c.p.p., l'imputato prosciolto con sentenza o decreto penale divenuti irrevocabili può essere di nuovo sottoposto a procedimento penale per il medesimo fatto?   No, neppure se questo viene diversamente considerato per il titolo, per il grado o per le circostanze, salvo quanto disposto dagli artt. 69 comma 2 e 345 del c.p.p.
Ai sensi dell'art. 651 del c.p.p. la sentenza penale irrevocabile di condanna pronunciata in seguito a dibattimento ha efficacia di giudicato quanto all'accertamento della sussistenza del fatto, della sua illiceità penale e all'affermazione che l'imputato lo ha commesso anche nel giudizio civile?   Si, per le restituzioni e il risarcimento del danno promosso nei confronti del condannato e del responsabile civile che sia stato citato ovvero sia intervenuto nel processo penale.
Ai sensi dell'art. 651 del c.p.p. la sentenza penale irrevocabile di condanna pronunciata in seguito a dibattimento ha efficacia di giudicato quanto all'accertamento della sussistenza del fatto, della sua illiceità penale e all'affermazione che l'imputato lo ha commesso anche nel giudizio amministrativo?   Si, per le restituzioni e il risarcimento del danno promosso nei confronti del condannato e del responsabile civile che sia stato citato ovvero sia intervenuto nel processo penale.
Ai sensi dell'art. 651 del c.p.p. la sentenza penale irrevocabile di condanna pronunciata in seguito a dibattimento ha efficacia di giudicato quanto....   All'accertamento della sussistenza del fatto, della sua illiceità penale e all'affermazione che l'imputato lo ha commesso nel giudizio civile o amministrativo per le restituzioni e il risarcimento del danno promosso nei confronti del condannato e del responsabile civile che sia stato citato ovvero sia intervenuto nel processo penale.
Ai sensi dell'art. 656 del c.p.p., nell'ordine di esecuzione emesso dal P.M. devono essere necessariamente precisate le statuizioni in materia civile?   No, l'ordine di esecuzione emesso dal P.M. deve contenere tutti e soltanto gli elementi necessari per individuare la sentenza di condanna, il titolo e l'epoca del commesso reato, nonché la pena da scontare in concreto mentre non è necessario precisare, e conseguentemente il condannato non può eccepire la nullità dell'ordine, le statuizioni in materia civile.
Ai sensi dell'art. 658 del c.p.p., quando deve essere eseguita una misura di sicurezza, diversa dalla confisca, e sia stata ordinata l'applicazione provvisoria, chi ne cura l'esecuzione?   Il P.M. presso il giudice che ha emesso il provvedimento, il quale dà comunicazione all'autorità di pubblica sicurezza e, quando ne sia il caso, ordina la consegna o la liberazione dell'interessato.
Ai sensi dell'art. 658 del c.p.p., quando deve essere eseguita una misura di sicurezza, ordinata con sentenza è chiamato a promuoverla....   Il P.M. presso il giudice che ha emesso il provvedimento se si tratta di misura di sicurezza, diversa dalla confisca, di cui sia stata ordinata l'applicazione provvisoria.
Ai sensi dell'art. 658 del c.p.p., quando deve essere eseguita una misura di sicurezza, ordinata con sentenza è chiamato a promuoverla....   Il P.M. presso il magistrato di sorveglianza, al quale il P.M. presso il giudice che ha emesso il provvedimento con cui si dispone la misura trasmetterà gli atti, se si tratta di misura diversa dalla confisca.
Ai sensi dell'art. 669 del c.p.p. (pluralità di sentenze per il medesimo fatto contro la stessa persona), quando le pene irrogate sono diverse, l'interessato può indicare la sentenza che deve essere eseguita. Se il condannato non si avvale della facoltà di opzione, sarà il giudice a procedere in base a i criteri predeterminati dal legislatore secondo cui....   Quando le condanne sono identiche, si esegue la sentenza divenuta irrevocabile per prima.
Ai sensi dell'art. 669 del c.p.p. (pluralità di sentenze per il medesimo fatto contro la stessa persona), quando le pene irrogate sono diverse, l'interessato può indicare la sentenza che deve essere eseguita. Se il condannato non si avvale della facoltà di opzione, sarà il giudice a procedere in base a i criteri predeterminati dal legislatore secondo cui....   Quando le pene principali sono uguali, si tiene conto della eventuale applicazione di pene accessorie o di misure di sicurezza e degli altri effetti penali.
Ai sensi dell'art. 669 del c.p.p. (pluralità di sentenze per il medesimo fatto contro la stessa persona), quando le pene irrogate sono diverse, l'interessato può indicare la sentenza che deve essere eseguita. Se il condannato non si avvale della facoltà di opzione, sarà il giudice a procedere in base a i criteri predeterminati dal legislatore secondo cui....   Se si tratta di pene detentive o pecuniarie di specie diversa, si esegue la pena di minore entità.
Ai sensi dell'art. 669 del c.p.p. (pluralità di sentenze per il medesimo fatto contro la stessa persona), quando le pene irrogate sono diverse, l'interessato può indicare la sentenza che deve essere eseguita. Se il condannato non si avvale della facoltà di opzione, sarà il giudice a procedere in base a i criteri predeterminati dal legislatore secondo cui....   Se si tratta di pena detentiva o pecuniaria e della sanzione sostitutiva della semidetenzione o della libertà controllata, si esegue, in caso di pena detentiva, la sanzione sostitutiva e, in caso di pena pecuniaria, quest'ultima.
Ai sensi dell'art. 669 del c.p.p. (pluralità di sentenze per il medesimo fatto contro la stessa persona), quando le pene irrogate sono diverse, l'interessato può indicare la sentenza che deve essere eseguita. Se il condannato non si avvale della facoltà di opzione, sarà il giudice a procedere in base a i criteri predeterminati dal legislatore secondo cui....   Se si tratta di pena pecuniaria e pena detentiva, si esegue la pena pecuniaria.
Ai sensi dell'art. 669 del c.p.p. (pluralità di sentenze per il medesimo fatto contro la stessa persona), quando le pene irrogate sono diverse, l'interessato può indicare la sentenza che deve essere eseguita. Se il condannato non si avvale della facoltà di opzione, sarà il giudice a procedere in base a i criteri predeterminati dal legislatore secondo cui....   Se si tratta di pene detentive o pecuniarie di specie diversa ma di uguale entità, si esegue rispettivamente l'arresto o l'ammenda.
Ai sensi dell'art. 678 del c.p.p. (procedimento di sorveglianza), chi esercita le funzioni di pubblico ministero davanti al magistrato di sorveglianza?   Il procuratore della Repubblica presso il tribunale della sede dell'ufficio di sorveglianza.
Ai sensi dell'art. 678 del c.p.p. (procedimento di sorveglianza), chi esercita le funzioni di pubblico ministero davanti al tribunale di sorveglianza?   Il procuratore generale presso la corte d'appello.
Ai sensi dell'art. 678 del c.p.p. (procedimento di sorveglianza), le funzioni di pubblico ministero sono esercitate....   Davanti al tribunale di sorveglianza, dal procuratore generale presso la corte d'appello e, davanti al magistrato di sorveglianza, dal procuratore della Repubblica presso il tribunale della sede dell'ufficio di sorveglianza.
Ai sensi dell'art. 678 del c.p.p., è corretto affermare che il magistrato di sorveglianza, nelle materie attinenti alla remissione del debito può procedere esclusivamente d'ufficio o a richiesta del P.M.?   No, può procedere a richiesta del P.M., dell'interessato, del difensore o d'ufficio.
Ai sensi dell'art. 678 del c.p.p., il tribunale di sorveglianza nelle materie di sua competenza procede....   A richiesta del pubblico ministero, dell'interessato, del difensore o di ufficio, a norma dell'art. 666 del c.p.p.; tuttavia quando vi è motivo di dubitare dell'identità fisica di una persona, procede a norma dell'art. 667 del c.p.p.
Ai sensi dell'art. 678 del c.p.p., il tribunale di sorveglianza nelle materie di sua competenza può procedere a richiesta dell'interessato?   Si, dispone l'art. 678 del c.p.p. che il tribunale può procedere a richiesta del pubblico ministero, dell'interessato, del difensore o di ufficio.
Ai sensi dell'art. 680 del c.p.p., chi può proporre appello al tribunale di sorveglianza contro i provvedimenti del magistrato di sorveglianza concernenti la dichiarazione di abitualità o professionalità nel reato o di tendenza a delinquere?   Il pubblico ministero, l'interessato e il difensore.
Ai sensi dell'art. 680 del c.p.p., contro i provvedimenti del magistrato di sorveglianza concernenti le misure di sicurezza, possono proporre appello al tribunale di sorveglianza...   Il pubblico ministero, l'interessato e il difensore.
Ai sensi dell'art. 680 del c.p.p., contro i provvedimenti del magistrato di sorveglianza concernenti le misure di sicurezza....   Non è esperibile il ricorso immediato per cassazione previsto dall'art. 569 del c.p.p., riferendosi tale disposizione unicamente alla "sentenza di primo grado".
Ai sensi dell'art. 680 del c.p.p., contro i provvedimenti del magistrato di sorveglianza concernenti le misure di sicurezza....   Non è immediatamente esperibile il ricorso per Cassazione, essendo detti provvedimenti soggetti ad appello davanti al tribunale di sorveglianza e solo dopo l'esaurimento di tale grado di giudizio suscettibili di ricorso per Cassazione.
Ai sensi dell'art. 680 del c.p.p., contro i provvedimenti del magistrato di sorveglianza concernenti le misure di sicurezza....   Possono proporre appello al tribunale di sorveglianza il pubblico ministero, l'interessato e il difensore.
Ai sensi dell'art. 681 c.p.p. la grazia può essere concessa anche in assenza di domanda o di proposta?   Si, secondo quanto prevede espressamente lo stesso c.p.p.
Ai sensi dell'art. 681 c.p.p. la proposta di grazia....   E' sottoscritta dal presidente del consiglio di disciplina ed è presentata al magistrato di sorveglianza.
Ai sensi dell'art. 681 del c.p.p. (provvedimenti relativi alla grazia) è corretto affermare che....   La domanda e la proposta di grazia non hanno effetto sospensivo sull'esecuzione della pena.
Ai sensi dell'art. 681 del c.p.p. la domanda di grazia, diretta al Presidente della Repubblica è sottoscritta....   Dal condannato o da un suo prossimo congiunto o dal convivente o dal tutore o dal curatore ovvero da un avvocato ed è presentata al ministro della giustizia.
Ai sottufficiali dei Carabinieri è attribuita la qualifica di agente di polizia giudiziaria?   No, è attribuita la qualifica di ufficiale di polizia giudiziaria.
Al fine di garantire un controllo sul corretto compimento delle attività esecutive il c.p.p. prevede che l'ordine di esecuzione di pene detentive vada notificato....   Entro trenta giorni dall'emanazione, al difensore del condannato, pena la nullità stabilita dall'art. 655 del c.p.p.
Al termine del dibattimento il giudice pronuncia sentenza di "non doversi procedere" indicandone la causa nel dispositivo, tra l'altro,....   Se l'azione penale non deve essere proseguita.
Al termine del dibattimento il giudice pronuncia sentenza di "non doversi procedere" indicandone la causa nel dispositivo, tra l'altro,....   Se l'azione penale non doveva essere iniziata.
Al termine del dibattimento il giudice pronuncia sentenza di assoluzione, indicandone la causa nel dispositivo, tra l'altro,....   Se il reato è stato commesso da persona non imputabile o non punibile.
Al termine del dibattimento il giudice pronuncia sentenza di assoluzione, indicandone la causa nel dispositivo, tra l'altro,....   Se il fatto non è previsto dalla legge come reato.
Al termine del dibattimento il giudice pronuncia sentenza di assoluzione, indicandone la causa nel dispositivo, tra l'altro,....   Se vi è la prova che il fatto è stato commesso in presenza di una causa di giustificazione ovvero vi è dubbio sull'esistenza della stessa.
Al termine del dibattimento il giudice pronuncia sentenza di assoluzione, indicandone la causa nel dispositivo, tra l'altro,....   Se vi è la prova che il fatto è stato commesso in presenza di una causa di non punibilità ovvero vi è dubbio sull'esistenza della stessa.
Al termine del dibattimento il giudice pronuncia sentenza di assoluzione, indicandone la causa nel dispositivo....   Tra l'altro quando manca, è insufficiente o è contraddittoria la prova che l'imputato ha commesso il fatto.
Al termine del dibattimento il giudice pronuncia sentenza di assoluzione, indicandone la causa nel dispositivo....   Tra l'altro quando manca, è insufficiente o è contraddittoria la prova che il reato è stato commesso da persona imputabile.
Al termine del dibattimento il giudice pronuncia sentenza di assoluzione, indicandone la causa nel dispositivo....   Tra l'altro quando manca, è insufficiente o è contraddittoria la prova che il fatto sussiste.
Al termine del processo penale la sentenza di condanna.....   Va pronunciata in presenza di prova piena positiva di reità.
Al termine della procedura di estradizione passiva la decisione della Corte d'appello è adottata in apposita udienza, in camera di consiglio, celebrata con la necessaria ed effettiva presenza....   Del difensore, eventualmente d'ufficio, e del P.G.
All'esito dell'udienza, il GIP può decidere con ordinanza se convalidare l'arresto o il fermo ovvero non convalidare. In quale dei seguenti casi è prevista l'immediata liberazione dell'arrestato o del fermato, prima dell'udienza di convalida?   Omessa trasmissione al P.M. del verbale di arresto o fermo entro 24 ore o, previa concessione del P.M., entro 48 ore.
All'esito dell'udienza, il GIP può decidere con ordinanza se convalidare l'arresto o il fermo ovvero non convalidare. In quale dei seguenti casi è prevista l'immediata liberazione dell'arrestato o del fermato, prima dell'udienza di convalida?   Per ritenuta insussistenza da parte del P.M. di esigenze cautelari.
All'esito dell'udienza, il GIP può decidere con ordinanza se convalidare l'arresto o il fermo ovvero non convalidare. In quale dei seguenti casi è prevista l'immediata liberazione dell'arrestato o del fermato, prima dell'udienza di convalida?   Mancata traduzione in carcere entro 24 ore.
All'esito dell'udienza, il GIP può decidere con ordinanza se convalidare l'arresto o il fermo ovvero non convalidare. In quale dei seguenti casi è prevista l'immediata liberazione dell'arrestato o del fermato prima dell'udienza di convalida?   Palese errore di persona.
All'esito dell'udienza, il GIP può decidere con ordinanza se convalidare l'arresto o il fermo ovvero non convalidare. In quale dei seguenti casi è prevista l'immediata liberazione dell'arrestato o del fermato prima dell'udienza di convalida?   Misura adottata fuori dai casi previsti dalla legge.
All'esito dell'udienza, il GIP può decidere con ordinanza se convalidare l'arresto o il fermo ovvero non convalidare. In quale dei seguenti casi è prevista l'immediata liberazione dell'arrestato o del fermato, prima dell'udienza di convalida?   Arresto o fermo illegittimo.
All'esito dell'udienza, il GIP può decidere con ordinanza se convalidare l'arresto o il fermo ovvero non convalidare. In quale dei seguenti casi il P.M. può disporre che l'arrestato o fermato sia custodito in uno dei luoghi indicati dal comma 1 dell'art. 284c.p.p.?   Arrestato affetto da grave malattia.